«

»

Stampa Articolo

Villa De Sanctis. Il sottosuolo rischia nuovi crolli

Particolare cavità sotterraneeL’ultimo report stilato da Roma Sotterranea evidenzia la necessità di un intervento repentino allo scopo di evitare l’insorgere di voragini.

“I dati emersi dalle ultime ispezioni evidenziano un chiaro avanzamento dello stato degenerativo del sistema caveale in corrispondenza del quartiere di Villa De Sanctis”: è quanto si evince della nota riportata nell’ultima documentazione redatta dall’Associazione di Roma Sotterranea, che dall’agosto 2012 svolge un’attività di esplorazione e di rilievo degli ambienti ipogei (conosciuti come “cave di pozzolana”) sottostanti il parco di Villa de Sanctis per conto della Soprintendenza ai Beni Archeologici. Gli ultimi sondaggi condotti dagli speleologi insieme al Dipartimento  dei Lavori Pubblici, infatti, hanno sottolineato come il rischio di cedimento del terreno sia notevolmente aumentato in alcuni punti di maggiore densità abitativa o di frequentazione da parte dei cittadini, in particolare: l’area giochi e la polisportiva situati all’interno del parco, e la zona che interessa anche la scuola di via Romolo Balzani.

L’idea del Dipartimento dei Lavori Pubblici, dopo ripetuti confronti con il Dip. di Tutela dell’Ambiente e il Municipio V, ad oggi sembra essere quella di circoscrivere le aree più critiche, poiché intervenire sull’intera estensione dei 500mila metri quadrati di cavità sotterranee comporterebbe una spesa di milioni di euro. L’opera di riempimento del sottosuolo che dovrebbe essere messa in atto riguarderà innanzitutto la zona degli spogliatoi della polisportiva dove il processo di erosione risulta più evidente, ma al momento non sono stati stabiliti né i tempi di intervento né un sistema di reperimento dei fondi necessari: si parla di una spesa corrispondente ai 150 euro per 8mila metri cubi (ovvero 1mln e 200mila euro totali) che con ogni probabilità il Dip. dei Lavori Pubblici intende richiedere per “somma urgenza” (procedura per il sostegno di spese fuori bilancio). Resta incerto invece il destino dell’area giochi per bambini del parco di Villa De Sanctis (chiuso in maniera precauzionale da più di tre anni) e del perimetro circoscritto alla scuola di via Romolo Balzani, che proprio nel marzo 2013 fu costretta a restare chiusa per svariati giorni per motivi di accertamento sulla criticità del sottosuolo.

“Stiamo sollecitando in continuazione le istituzioni competenti – dichiara Giulia Pietroletti, Assessore alle Politiche Ambientali, Decoro Urbano, Igiene, Innovazione della P.A., Politiche di Integrazione di Etnie del Municipio V – perché la situazione è grave e non si può più rimandare. Non credo che ci sia nemmeno una chiara percezione del problema e una corretta informazione: alcune delle misure di sicurezza adottate in passato in maniera precauzionale, come le recinzioni, vengono ormai completamente ignorate dai cittadini, se non addirittura rimosse. E’ opportuno quindi che i dipartimenti si sbrighino a condurre ulteriori sondaggi e la Sovrintendenza statale si armi di buon senso e ragioni per il bene dei cittadini, perché si tratta di questioni che non possono essere lasciate per anni nel dimenticatoio”.

Jacopo Ventura

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/villa-de-sanctis-il-sottosuolo-rischia-nuovi-crolli/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.