«

»

Stampa Articolo

Villa Certosa. Le proposte del Comitato di Quartiere su viabilità e aree pedonali

Villa_Certosa_PiazzaSarebbero sufficienti piccoli ma mirati interventi per creare un anello di circolazione a senso unico e alleggerire il traffico. Senza dimenticare ciclisti e pedoni.

Il Comitato di Quartiere di Villa Certosa si batte da tempo per la realizzazione di un progetto di riqualificazione dell’intero quartiere.

Tra le aree d’intervento che il Comitato definisce cruciali per lo sviluppo del territorio, oltre a quelle rivolte alla promozione degli spazi culturali e la salvaguardia della salute pubblica, ce ne sono due evidentemente molto collegate tra loro: il miglioramento della viabilità e l’attenzione alle aree verdi e pedonali.

In passato il Comitato aveva proposto la trasformazione di via dei Savorgnan e di via Galeazzo Alessi in ZTL, così come aveva richiesto l’installazione nelle medesime vie di dossi artificiali, dissuasori di velocità e cartelli per la segnalazione dei limiti di velocità.

Nello stesso ambito si inserisce il progetto di una Zona 30 (rete stradale urbana con il limite di velocità fissato appunto a 30 Km/H) che prevede quattro punti di intervento e che, se realizzati, migliorerebbero la viabilità  e la qualità della vita del quartiere.

“Basterebbe intervenire su Largo dei Savorgnan per renderlo parzialmente pedonalizzabile e abbattere il muro che si alza sulla curva di via degli Angeli appena prima dell’intersezione con via dei Savorgnan, per creare facilmente le condizioni di una viabilità circolare e portare Villa Certosa fuori dall’isolamento”.

A parlare è Luca Imprugas, del Comitato di Villa Certosa, che spiega: “Abbattendo quel muro si potrebbe congiungere via degli Angeli con via Filarete, e realizzare un vero e proprio anello. In questo modo sarebbe eliminato il problema del doppio senso di marcia che investe tutto il quartiere e si consentirebbe al traffico di zona di respirare”.

Ma non è tutto. Perché l’attenzione di Luca e del Comitato non va solamente nella direzione di rendere più efficace il traffico veicolare.

“Ho studiato un progetto per la realizzazione di una pista ciclabile che da Villa Certosa arriverebbe fino al Quadraro.  Partendo da via degli Angeli e sfruttando i terreni che costeggiano il percorso della linea ferroviaria si potrebbe creare un percorso a bassissimo impatto ambientale e che potrebbe arrivare fino al Quadraro”.

L’ultimo punto è rivolto ai pedoni, e alla messa in sicurezza delle scalette che dalla fine di via Trebonio scendono fino a via Filarete: “Purtroppo versano in un pessimo stato di conservazione, ma sono su un terreno privato e possiamo fare poco, se non armarci di secchi e rastrelli e tenere pulita tutta l’area circostante”. Michele Liberati

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/villa-certosa-le-proposte-del-comitato-di-quartiere-su-viabilita-e-aree-pedonali/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.