«

»

Stampa Articolo

Via Sant’Alessio in Aspromonte si torna ai ‘brutti tempi’

sant alessio in aspromonte (1)Sembrava che la situazione fosse migliorata, invece si continua ad inquinare. Tutti sanno, nessuno interviene. E i residenti sono stanchi.
Quando gli abitanti hanno comunicato che finalmente, dopo tanto tempo, stavano ripulendo via Sant’Alessio in Aspromonte, nel quartiere Finocchio, si è urlato al miracolo: l’intervento, però, isolato, non ha risolto la situazione, facendo arrabbiare i cittadini.
Le segnalazioni che nel corso di questi anni sono state davvero molte. Come pure gli interventi della Polizia Municipale. Tutti inutili, come raccontano i residenti, nessuno risolutivo. Così quando il primo camioncino dell’’Ama e il primo ragno sono arrivati nessuno ci ha creduto: e hanno fatto bene, visto come la strada è nuovamente invasa da spazzatura, calcinacci materassi, elettrodomestici. I cassonetti sono stati dati alle fiamme “tutto accade davanti casa mia, è una vergogna – tuona Maria Gemma, che abita proprio davanti lo scempio – intorno al cassonetto c’era tantissima spazzatura, poi qualche giorno fa ci siamo accorti che c’erano le fiamme. Ora è nuovamente pieno di spazzatura ovunque e temiamo un altro incendio”.
Piaga della strada è anche l’assenza di recinzioni nei terreni agricoli: i criminali dell’inquinamento, in questo modo, possono gettare ciò che vogliono, dove vogliono, indisturbati: ”Passando dal terreno affianco, chiunque ha facile accesso a casa mia. Non capisco perché non possono essere costretti a recintare i proprietari dei terreni. La bonifica di via Nardodipace è funzionata, anche perché tutti i lotti sono delimitati. Qualcuno deve intervenire” prosegue Gemma.
La situazione è divenuta così critica che la rabbia si tocca con mano. Stanno per fioccare le denunce, racconta la signora, contro l’incuria dei vicini, complici a suo dire, della triste situazione di degrado. E si chiede, come sia possibile che le istituzioni non possano costringere i proprietari a sistemare i propri terreni, evitando così che al loro interno si creino delle discariche: ”Sanno di chi sono e hanno l’autorità per farlo. Noi possiamo solo denunciare e continuare a vivere tra la spazzatura fin quando qualcuno di buon senso non prende una decisione”. Perché, dopotutto, alla salute e alla dignità dei cittadini non ci pensa nessuno, nemmeno in campagna elettorale.
Jessica Santini

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/via-santalessio-in-aspromonte-si-torna-ai-brutti-tempi/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.