«

»

Stampa Articolo

Via dell’Archeologia: l’allarme topi tiene chiusa la scuola

I bambini espongono i cartelloni all'esterno della scuolaL’Asl dichiara inagibile la struttura. Interrotto il servizio scolastico, il 3 novembre arriva la visita dell’Ama: posizionati trappole e veleno. Richiesta derattizzazione e disinfestazione anche per le medie e le elementari, attigue alla materna.

Dal 24 ottobre la scuola dell’infanzia del Comprensivo via dell’Archeologia è chiusa, a causa dell’intrusione nei locali di decine e decine di roditori. Una vera invasione ha costretto il Dirigente Scolastico, Cristina Tonelli, a richiedere un sopralluogo alla Asl. Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, una volta visionate le gravi condizioni igienico-sanitarie, ha deciso di chiedere al Municipio di porre i sigilli alla struttura. Da lì sono iniziate le legittime proteste dei genitori. Il servizio all’utenza è stato parzialmente garantito trasferendo i bambini in 4 classi delle attigue elementari. Il disagio è forte: “I banchi sono troppo alti, mancano delle sedie e l’uscita è prevista alle 13 o alle 14 e non alle 16”, dichiarano le mamme. Parla una di loro, Patrizia Mazzetti: “La settimana dopo la chiusura siamo entrate nella scuola per vedere le stanze. Abbiamo trovato escrementi di topi ovunque: sui mobili, per terra, sulle scrivanie, persino sul semolino utilizzato in mensa. Ci sono buchi nel terreno e sui muri. Tutto il contesto attorno alla scuola parla di degrado: all’uscita delle medie (vicine a elementari e asilo, ndr) c’è un calzino per terra che non viene raccolto da settimane”. Lo staff dirigenziale della scuola sembra esente da colpe. Come affermano il Dirigente Tonelli e la Vicepreside Digitali, le segnalazioni all’Ufficio Tecnico del Municipio e alla Asl sono state molteplici. La Dott.ssa Tonelli aggiunge: “Le richieste per la pulizia e la derattizzazione delle nostre scuole l’avevamo fatta già da quest’estate, ma invano. A settembre nell’asilo la situazione era sotto controllo, fino ai fatti di metà ottobre”.

Nella giornata del 3 novembre il dissenso delle mamme è sfociato in civile protesta. Circa la metà dei ragazzi delle elementari non sono entrati a scuola, vista l’estrema vicinanza alla materna chiusa. Eloquenti i cartelloni mostrati, uno di questi recita “Istituzioni chiuse per mancanza di fondi, scuole aperte con presenza di topi!”. Alle 9 di mattina è intervenuta una pattuglia della Polizia, Scipioni ha annunciato telefonicamente a uno dei genitori, Massimo Musumeci, l’imminente arrivo della Asl, poi non avvenuto. Una delegazione si è diretta in VI dove ha ottenuto un sopralluogo dell’Ama, che ha posizionato nei locali trappole e veleno per ratti.

Mamme e papà di bambini e ragazzi hanno dunque deciso di inviare un fax di protesta, firmato dalla portavoce Mazzetti e dallo stesso Musumeci, Presidente “Associazione di quartiere Tor Bella Monaca Rinasce”. Richiesta una derattizzazione per la materna e i locali scolastici adiacenti. Destinatari Comune, Ministero dell’Istruzione, Municipio, Multiservizi e Ufficio d’Igiene. Manuel Manchi

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/via-dellarcheologia-lallarme-topi-tiene-chiusa-la-scuola/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.