«

»

Stampa Articolo

Via della Lite, la strada della vergogna

via della LiteImpegni non mantenuti, false speranze che hanno portato i cittadini allo sconforto. E l’asfalto continua a peggiorare.

Hanno urlato per farsi sentire. Hanno bloccato via Casilina per farsi vedere. Ora tacciono, ma nessuno sente il loro silenzio: i residenti di via della Lite non credono più a nessuno. Si sentono presi in giro perché avevano loro fatto una promessa poi non mantenuta: risistemare la strada.

Non ci sono solo quattro gatti da accontentare, come potrebbe pensare qualcuno per spiegare l’atteggiamento ingiustificabile delle istituzioni: sono tanti gli abitanti di questa periferia della periferia. Ai confini di Roma e dell’ VIII Municipio, non possono rivolgersi al vicino comune di Montecompatri e non sono ascoltati da Roma, troppo occupata in altri affari per rispondere ai cittadini. Così la situazione da anni resta invariata. Per arrivare fino a Torre Jacova e a Colle Mattia da via Casilina, si è costretti a percorrere una delle peggiori strade di tutto il territorio della nostra circoscrizione: crateri ovunque, avvallamenti nel manto stradale, pezzi d’asfalto saltati e sgretolati anche al centro della strada.

Quando piove poi la situazione precipita pericolosamente: l’acqua non viene raccolta in appositi sistemi di convoglio, perché sono inesistenti per la maggior parte del tratto. Così il fiume dalla parte alta, scorre fino a via Casilina, contribuendo all’erosione dell’asfalto. Pozzanghere disseminate lungo la carreggiata mascherano le buche, prese in pieno dagli automobilisti che rischiano di rovinare i propri veicoli. E di bagnare i poveri pedoni.

Qualche toppa qua e là, evidente per la colorazione più accesa rispetto all’asfalto di vecchia fattura, è stata apposta per coprire le buche più profonde: in una di queste, raccontano i residenti delusi, una cittadina sarebbe caduta rompendosi un braccio, E’ in attesa di risarcimenti, dicono. Per il resto non vogliono parlare: urlano agli sprechi delle regioni, alle strade rifatte a Borghesiana, dove vivono molti esponenti politici locali. E contro il Presidente Lorenzotti, che il giorno del blocco stradale aveva promesso un intervento serio nel giro di un mese. Sono trascorsi quasi tre anni da allora, e Lorenzotti non si è mai neppure più affacciato da queste parti.

Jessica Santini

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/via-della-lite-la-strada-della-vergogna/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.