«

»

Stampa Articolo

Via dei Codirossoni, fallisce l’occupazione dell’ex clinica

Occupazione clinicaOltre 250 gli occupanti sgomberati dalle forze dell’ordine in tenuta antisommossa.

È il 28 giugno, e per la succursale dell’ospedale S. Giovanni Addolorata, l’ex clinica di riabilitazione motoria in via dei Codirossoni, si apre un nuovo scabroso capitolo. Il centro era ormai sulla bocca di tutti già da tre settimane, quando i residenti di Torre Maura, con vigorose proteste, hanno bloccato il tentativo di trasferimento di 350 nomadi dall’ex cartiera di via Salaria. Evidentemente l’episodio, e ancor più l’abbandono dello stabile, hanno lasciato il segno nella cittadinanza, che ha preso il megafono e si è fatta sentire: di concerto con Asia USB, Blocchi Precari Metropolitani e lo sportello di Tor Sapienza, più di 250 persone in situazione di grande disagio abitativo hanno preso di mira l’ex clinica occupandola per un paio d’ore.

Alle 13.30 inizia l’esodo: i cittadini arrivano, forzano l’accesso alla clinica ed entrano dentro con zaini e borse. Alcuni salgono sul tetto e lì restano per tutto il tempo, perchè non si può certo dire che l’atto sia stato silenzioso, occultato. L’intento è palese, oltre all’occupazione vera e propria c’è la manifesta volontà di provocare, far balzare il problema abitativo (enorme) agli onori della cronaca e trovare una soluzione. Fra gli occupanti, moltissime le famiglie con bambini; diversi provengono dall’ex palazzo INPDAP di Tor Tre Teste, sgomberato pochi giorni fa. Come loro, molti, troppi, non sanno dove andare, non hanno un tetto che li aspetta e difatti giunge presto la notizia che quella di via dei Codirossoni non è l’unica occupazione in atto. Altri quattro i punti presi di mira, su tutta Roma, a rafforzare il carattere dimostrativo dell’iniziativa: a via del Corso, subito bloccata, e a Spinaceto, Battistini e San Basilio, dove invece le occupazioni sono andate in porto e tuttora attive.

Le forze dell’ordine arrivano presto e in massa: oltre ai vigili, che si occupano della viabilità, giungono sul posto 4 camionette dei Carabinieri, più un blindato e un pullman della polizia. Gli agenti si schierano in tenuta antisommossa come se fossimo allo Stadio Olimpico, pronti allo sgombero. Dapprima si staccano luce e acqua, poi le trattative, fortunatamente rapide e indolori, e alle 15.30 l’ex clinica è nuovamente vuota: sui volti degli occupanti che lentamente fuoriescono si legge la delusione per non essere stati ascoltati, per essere stati lasciati soli dalle istituzioni da troppo tempo. Per loro c’è soltanto una destinazione in serata: piazza Venezia e il Campidoglio, per chiudere coi fuochi d’artificio questa protesta. “Chiediamo un piano regionale d’emergenza per almeno 20.000 nuovi alloggi” è il mantra di Michele, di Asia USB, che ci spiega come le risorse ci siano, nell’ordine di 900 milioni di euro minimo, risorse che sono state trovate e mostrate nei (pochi) tavoli organizzati con le istituzioni. Ma attenzione: non si parla, qui, di abitazioni da costruire ex novo, poiché non è la fortuna dei palazzinari che questi signori vogliono perseguire.

Si tratta invece di “recuperare le strutture preesistenti in disuso” come ci spiega Angelino di USB. Nel frattempo gli occupanti incassano la solidarietà di Angela Barone, Presidentessa del Comitato inquilini ISVEUR Torre Maura: “Non sono per le ghettizzazioni, anzi! La guerra tra i poveri porta a questi risultati”. Chiaro il riferimento ai battibecchi al di fuori della clinica, e soprattutto a quelle forze dell’ordine intervenute in massa, anziché per portare dentro come tre settimane fa, per tirare fuori. Naturalmente chi scrive sa che le occupazioni sono sanzionate dalla legge, e che probabilmente l’ex clinica non sarebbe stato luogo adatto ad ospitare un così imponente numero di persone. Eppure la domanda che frulla in testa è banale, sempre la stessa: qui non possono stare, da lì li sfrattiamo, da là li sgomberiamo…ma queste persone dove possono andare?

 

Andrea Gionchetti

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/via-dei-codirossoni-fallisce-loccupazione-dellex-clinica/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.