«

»

Stampa Articolo

VI Municipio. Il Pd verso le primarie?

Sardone(PD)A lanciare il grido di allarme sulle primarie del centrosinistra per scegliere il candidato presidente è il consigliere Giuseppe Sardone. “In VI non sono praticabili”.

Le ferite inferte dalla gestione del Pd locale del gruppo legato al Presidente Scipioni sono ancora aperte. Difficile sciogliere il nodo: primarie si o no? Se nelle prime ore le due fazioni che si andranno a sfidare, quella che sostiene il candidato sindaco Giachetti e quella che sostiene il candidato sindaco Morassut, erano pronte a presentare ognuno un loro candidato per la presidenza del VI Municipio, sembra oggi che il subcommissario Pd Migliore sia propenso a trovare un candidato che metta d’accordo entrambi.

Per il gruppo legato a Giachetti la proposta iniziale era quella di Dario Nanni, ex consigliere comunale. I morassuttiani, invece,  non hanno ancora le idee chiare. Proprio Morassut aveva giorni fa diramato una nota: “Per quanto riguarda i municipi simbolo della corruzione romana o della scarsa trasparenza della classe politico-amministrativa come Ostia (quando si voterà) ed il VI Municipio, si scelga la strada di indicare figure simbolo della lotta per la legalità. No ai bilancini tra correnti che avvengano con tavoli o con le primarie. Fermiamo le macchine e costruiamo possibilmente insieme proposte indiscusse almeno per quei due municipi che hanno segnato la recente storia politica di Roma e che sono le realtà più importanti della periferia di Roma”. Aveva quindi prospettato la possibilità di guardare in alto.

Come deciso dal Commissario romano Pd Orfini le primarie avranno luogo solo in quei municipi in cui il presidente uscente non voglia ricandidarsi o che non sia ricandidabile, come Scipioni appunto messo alla porta dal suo stesso partito.

Il consigliere municipale Sardone lancia un messaggio all’insegna dell’unità di intenti: “ L’humus sul quale impiantare quello che dovrebbe essere il primario confronto democratico tra programmi e progettualità, per un territorio difficile come il nostro, diventerebbe esclusivamente un campo di battaglia tra chi non ha alcun interesse a ricostruire una comune politica credibile.  Le primarie vanno evitate. Il commissario municipale On. Migliore ed il commissario cittadino On. Orfini si assumano la responsabilità è l’onere di individuare un candidato condivisibile dalle diverse realtà politiche presenti ed evitino un ulteriore capitolo di scontri nel libro del Municipio delle Torri.  La volontà di non determinare una candidatura dall’alto non superi la necessità di impedire un’ulteriore frammentazione e scissione all’interno della coalizione di centrosinistra”.

Evitare le primarie e convergere su un unico candidato potrebbe essere la chiave per ricostruire il partito. Non resta che aspettare, le candidature andranno consegnate entro il 20 febbraio. Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/vi-municipio-il-pd-verso-le-primarie/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.