«

»

Stampa Articolo

VI Municipio. Ecco i nomi che comporranno la Giunta

parlamentino vuoto IISciolte le riserve. Il Presidente del Municipio Roberto Romanella annuncia i nomi di cinque assessori che comporranno la Giunta del VI Municipio. Come avevamo anticipato due provengono dal QRE. 

La vera  sorpresa sta nella mancata nomina della consigliera uscente Veronica Mammì che anzichè essere nominata assessore in VI Municipio viene spostata in VII dove ottiene la delega al Sociale: cose da Prima Repubblica!

Il Presidente Romanella ha nominato solo 5 assessori su 6, mancando di indicare il nuovo Vicepresidente. Come avevamo anticipato durante la campagna elettorale, entrano in Giunta ben due componenti del QRE che avevano collaborato attivamente con il Movimento 5 Stelle prima delle elezioni.

Il primo è Andrea De Carolis, attuale presidente del comitato di quartiere di Castelverde da cui ora dovrà dimettersi, ha ottenuto le deleghe per i Lavori Pubblici e l’Urbanistica. Era stato lui ad ideare in seno al QRE (Quartieri Riuniti in Evoluzione)  il progetto del Parco Nazionale dell’Agroromano e a presentarlo nella manifestazione organizzata dai 5 Stelle a Gabii, durante la campagna elettorale in cui il QRE scivolò più volte, aderendo ad un evento partitico e promuovendolo con tanto di logo dei pentastellati. Solo dopo la nostra denuncia, proprio De Carolis contattò il candidato presidente del Pd Dario Nanni per invitarlo all’iniziativa.

“Il sottoscritto presidente del comitato di quartiere – diceva – resta e resterà del tutto indipendente da ogni logica partitica che inesorabilmente porta a divisione, mentre la comunità di Castelverde per crescere ha bisogno di unità. per questo ho rifiutato e rifiuterò  le molte offerte che mi sono state presentate anche da cari amici che stimo”.

Le cose devono essere repentinamente cambiate in un paio di mesi visto che oggi lo stesso De Carolis ha accettato l’incarico da assessore nella Giunta del Movimento 5 Stelle. Lo stesso De Carolis per un breve periodo era stato in lizza tra i papabili candidati presidenti per i pentastellati in VI Municipio. Candidatura poi tramontata.

Ad Andrea De Carolis vengono affidate due deleghe pesantissime che difficilmente vengono assegnate alla stessa persona proprio per la mole di lavoro che comportano. In attesa che venga formalizzata la nomina ad assessore, si attende anche l’ufficialità  delle sue dimissioni da Presidente del CdQ Castelverde.

Il secondo nome scelto da Romanella tra gli esponenti del QRE è quello di Katia Ziantoni, presidente del Comitato Promotore a Tutela della Salute e dell’Ambiente. Un comitato, strumento del QRE, nato in principio per attivare la raccolta fondi al fine di presentare istanza legale contro il progetto dell’ ecodistretto di Rocca Cencia.  Fondi di tutti i cittadini, non solo del 5 Stelle. Movimento politico per il quale la Ziantoni ha più volte messo la faccia, intervenendo dal palco anche alla serata conclusiva della campagna elettorale della Sindaca Raggi a Ostia. Avevamo chiesto pubblicamente come giornale, tramite il social network Facebook nella pagina dedicata al QRE, di comunicarci la somma raccolta dal Comitato ma non abbiamo ottenuto risposta. Secondo la Ziantoni  ”non era tenuta a fornircela”.

A lei è stata affidata la delega all’Ambiente, proprio grazie al suo ruolo nel Comitato. Classe ’84 la Ziantoni è impiegata presso il gruppo bancario Iccrea legato al Credito Cooperativo di Roma ed è una giornalista pubblicista. A lei spetta di risolvere problemi come discariche abusive, manutenzione aree verdi, parchi, raccolta rifiuti, bonifica terreni, analisi epidemiologica, elettrosmog nonchè bloccare a livello istituzionale il progetto dell’ecodistretto a Rocca Cencia, visto che al Comune la sindaca Virginia Raggi ha nominato all’Ambiente Paola Muraro che invece si è più volte espressa  in modo favorevole sui termovalorizzatori. La Ziantoni dovrà invece farsi carico di portare avanti quanto più volte detto all’interno del QRE, ovvero l’avvio del modello “Rifiuti Zero”, di cui l’Assessora Capitolina si è espressa negativamente.

De Carolis e la Ziantoni si aggiungono al consigliere Davide Lanza, eletto con il Movimento 5 Stelle in VI Municipio. Anche Lanza è stato uno degli esponenti di spicco del QRE. I loro incarichi sanciscono la fine del comitato che da apartitico ormai è palesemente schierato ed è stato il trampolino di lancio per ottenere candidature e nomine.

Le deleghe della Cultura, Scuola e Salvaguardia dei Beni Archeologici saranno affidati alla scrittrice e giornalista pubblicista Rita Pomponio. Studiosa del territorio del VI Municipio per il quale ha scritto diversi libri tra cui “Il Castello di Torrenova” in miscellanea: “IL LAZIO TRA ANTICHITA’ E MEDIOEVO. Studi in  memoria di Jean Coste”  e “ROMA MUNICIPIO VIII. STORIA ANTICHITÀ MONUMENTI” (saggio storico-archeologico; Ed. PubliDragon), ha collaborato con diverse testate nazionali, con la RAI e con l’Università. E’ Presidente dell’associazione culturale ‘Roma fuori le Mura’ con cui da un paio di anni organizza con le scuole del territorio del VI Municipio il premio Jean Coste, “un premio letterario che riguarda esclusivamente lavori di carattere storico-archeologico, in particolare dell’intero territorio della periferia romana, riservato alle scuole di ogni ordine e grado”.

Quest’anno, tra gli altri, il premio Jean Coste come migliore giornalista è stato proprio assegnato al Direttore de La Fiera dell’Est, un fatto che diventa paradossale dopo la nomina ad assessore della Pomponio viste le parole che il Movimento 5 Stelle ha sempre riservato alla nostra testata e visto anche il silenzio stampa mai interrotto dal gruppo politico nei confronti del nostro giornale.

La scelta assolutamente condivisibile della Pomponio alla Cultura si deve probabilmente alla enorme stima che la studiosa ha acquisito nelle scuole grazie proprio al Premio Jean Coste. La Pomponio è la scelta giusta per far ripartire la cultura in VI Municipio proprio perchè lontana dai sistemi di potere che si sono consolidati negli anni in questo territorio che hanno impedito l’inclusione di tutte le realtà.

Gli altri due nomi resi pubblici dal Presidente Romanella sono la psicologa Francesca Filipponi che avrà l’arduo compito di far ripartire le Politiche Sociali in VI Municipio e Aristodemo D’Orrico, di professione commercialista, a cui sarà affidata la delega al Bilancio.

Restano senza assessore alcune deleghe importanti come Sport, Mobilità, Commercio, Case Erp, Patrimonio, Pari Opportunità, Rapporto con i sindacati e Tutela degli Animali.

Romanella terrà per sè la delega al Personale, per il resto bisognerà aspettare il 5 luglio alle ore 15.30 quando andrà in scena il primo consiglio municipale in cui saranno formalizzati gli incarichi.  Il Presidente ha a disposizione un altro assessore e, viste le numerose deleghe mancanti tra cui quella del Vicepresidente, non è da escludere qualche colpo di scena.

Federica Graziani 

 

 

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/vi-municipio-ecco-i-nomi-che-comporranno-la-giunta/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.