«

»

Stampa Articolo

Versante prenestino, urge una Caserma dei Carabinieri

La Scuola Prampolini, teatro di uno degli ultimi furti

La Scuola Prampolini, teatro di uno degli ultimi furti

Negli ultimi mesi c’è stato un vero e proprio boom di furti nei quartieri del prenestino: la necessità di una caserma a Castelverde si fa ancora più insistente.

L’ondata di furti non sta risparmiando nessuno: tra appartamenti, macchine ed addirittura scuole, nulla sembrerebbe più al sicuro. Il “boom” è stato riscontrato nel quartiere di Castelverde già dal mese di ottobre, mentre per quartieri come Nuova Ponte di Nona e Colle Degli Abeti la situazione è più recente. Nonostante il problema sicurezza stia interessando tutta la Capitale, il versante prenestino del nostro Municipio risulta più a rischio in quanto manca di una Stazione delle Forze dell’Ordine.

Le Forze dell’Ordine

I quartieri Nuova Ponte di Nona e Colle Degli Abeti vengono monitorati dal Commissariato della Polizia di Stato “Casilino Nuovo” e dalle Stazioni dei Carabinieri di Tor Bella Monaca e di Settecamini, insieme ai rispettivi Comandi di Frascati e Tivoli. Le zone che vanno da Villaggio Prenestino a San Vittorino, invece, usufruiscono del lavoro svolto dalla Stazione dei Carabinieri di San Vittorino. Nonostante il loro impegno e la loro presenza, la mancanza di personale e di una caserma nel territorio risulta un grande ostacolo al successo dei loro interventi.

Auto, appartamenti ed attività commerciali

AutoRubateNegli ultimi mesi sono stati ritrovati i resti di autovetture all’interno dell’abetaia di Colle Degli Abeti, quando un residente ha segnalato la presenza dei resti di una Volkswagen e di una Smart: delle due vetture è rimasto solo il telaio, perfettamente tagliato e fatto a pezzi. Non è per nulla inusuale che una volta rubate, per evitarne il riconoscimento, si proceda con la vendita dei “pezzi” quali motore, specchietti e ruote. Alcuni residenti raccontano di come negli ultimi mesi siano stati effettuati dei furti all’interno di alcuni negozi del quartiere: in piena notte i ladri sono più volte riusciti a scardinare le serrande di alcune attività commerciali. Ciò che più lascia tutti perplessi è la constatazione del fatto che la maggior parte delle effrazioni domestiche avviene in giornata o in tardo pomeriggio: per quanto concerne i quartieri di Ponte di Nona e Colle Degli Abeti. Inoltre, le Forze dell’Ordine spiegano che uno dei più grandi ostacoli risultino le numerose aree cantiere ed i vasti campi all’aperto sparsi in zona, che avvantaggerebbero la fuga dei malviventi.

Droga a Castelverde

È del 17 marzo un arresto legato allo spaccio di droga: i Carabinieri del Comando di Tivoli, diretti dal Capitano Emanuela Rocca, hanno individuato un 31enne il quale, a bordo del suo furgone, trasportava ben 360kg di marijuana, suddivisa in 17 buste, su via Prenestina Polense. Dopo un lungo inseguimento, l’uomo è stato tratto in arresto su via Massa San Giuliano. I Carabinieri, al momento, stanno lavorando per scoprirne la provenienza e la destinazione.

I furti nelle scuole

Tutto iniziò la notte del 29 settembre alla scuola elementare “Franco Martelli”, (Lunghezza) quando l’istituto venne privato di alcuni computer e lavagne interattive. Da quel momento vi fu una vera e propria escalation di effrazioni nelle scuole dei quartieri limitrofi: il 6 ottobre ignoti si intrufolarono nella scuola di via Camarda (Castelverde), il 10 novembre nell’istituto di Piazza Muggia (Nuova Ponte di Nona) e, a pochi giorni di distanza, questi sono riusciti ad entrare anche alla scuola “Ex Ciriello” (Ponte di Nona vecchia). In tutti questi casi, oltre ai furti, vennero commessi anche alcuni atti vandalici. Le ultime effrazioni, però, risalgono al 1 marzo, quando la scuola di Piazza Muggia venne nuovamente saccheggiata: la mattinata seguente, nel parco di via Raoul Chiodelli, un’abitante trovò delle coppe abbandonate sull’erba. Il 13 marzo, inoltre, è rientrato nelle “vittime” di questi malviventi anche l’asilo nido convenzionato “Latte e Biscotti” (Ponte di Nona vecchia). A volte, però, capita che i furti avvengano solo all’esterno delle strutture: è il caso della scuola di via Natale Prampolini (Nuova Ponte di Nona), dalla quale sono stati saccheggiati i discendenti di rame.

A quando la Caserma?

A maggio 2013 erano stati trovati i fondi per l’installazione di una caserma a Castelverde ma, all’ultimo minuto, questi sono stati devoluti per altre problematiche. La richiesta di una Stazione delle FF.OO. risale al 2012 e, fino ad oggi, non si è mai riusciti ad ottenerla: alla base vi è la mancanza di un edificio pubblico che possa esser adibito a Caserma. Il Presidente della Commissione capitolina ai Lavori Pubblici, Dario Nanni, negli ultimi periodi si è interessato all’argomento, cercando di trovare una soluzione in tempi ristretti. Al contempo i comitati di quartiere si sono mobilitati attraverso delle raccolte firme, spesso arricchite da copia delle denunce di furto: il tutto, ovviamente, senza ricevere alcuna risposta. Inoltre la Commissione Sociale del VI Municipio ha in programma una discussione per la realizzazione della struttura,

Lucrezia La Gatta

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/versante-prenestino-urge-una-caserma-dei-carabinieri/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.