«

»

Stampa Articolo

Una petizione contro il Pd locale

Doriana Mastropietro2Doriana Mastropietro, ex Presidente dell’Assemblea del Pd VI Municipio, lancia una petizione on line indirizzata al segretario romano dei democratici Lionello Cosentino. E per conoscenza a Matteo Renzi.

“La presente è a corredo di una petizione che moltissimi iscritti al PD del VI municipio stanno sollecitando per mettere al centro del dibattito della Federazione la situazione politica che si sta verificando dalle primarie municipali fino ad ora”. Inizia così il testo della petizione lanciata on line da Doriana Mastropietro, ex Presidente dell’Assemblea del Pd locale, indirizzata al Segretario Cosentino. Un testo che non fa sconti all’operato del nuovo segretario: “Noi partiamo da fatti acclarati che non sono stati presi in considerazione né dalla Commissione di Garanzia del congresso, né dal segretario Cosentino che prima di essere eletto ci dava assicurazione di trasparenza e legalità ,cosa che ovviamente non è avvenuta”.

Tra i punti contestati le primarie per il Municipio e la scelta dei segretari di sezione: “In tutti i circoli i brogli sono stati evidenti e in qualche caso c’è anche la prova filmata di orde di persone che hanno fatto la fila anche per due ore per fare la tessera per voi votare il segretario candidato”. Si continua poi elencando i punti dolenti del Pd del VI Municipio: su sei circoli territoriali 5 sono chiusi; non è stata fatta campagna elettorale per le Europee tranne in una iniziativa promossa dai democratici nati dove la Federazione è dovuta intervenire per costringere il segretario ad aprire il circolo; un segretario di circolo proveniente da Torrespaccata ed eletto in una notte a Borghesiana – Finocchio si è dimesso , al suo posto si è autoproclamata un’altra segretaria appena iscritta che non si conosce e di cui non sappiamo né la provenienza politica né la sua storia personale;  il territorio è assolutamente abbandonato, i circoli non fanno politica e tutto dipende dalla volontà del Presidente Scipioni; il Presidente ha scelto i suoi assessori non per competenza ma per affiliazione a se stesso; la storia della sua compagna assegnata alla commissione regionale di Ciarla che però lavorava presso la Presidenza; la situazione di suo nipote che occupa stanze del Municipio senza averne titolo e si occupa a tempo pieno di cultura esautorando le funzione dell’assessore che per questo prende una gettone considerevole; appalti e assegnazioni spazi per l’Estate Romana oppure l’assegnazione per Natale di spazi a due onlus di altri territori per la modica cifra di 20mila euro; la Giunta e ovviamente il Presidente non sono presenti sul territorio tranne nei loro feudi ; viene impedita la libertà di stampa. “Noi militanti e simpatizzanti del PD del VI municipio con questa petizione chiediamo che il Municipio venga commissariato, che le primarie vengano annullate e che vengano ripristinati i vecchi circoli che sono stati spazzati via dai brogli”. Per firmare la petizione basta andare sul sito www.change.org e cercare la petizione dal titolo “Annullamento congressi e primarie nel Municipio VI ex VIII”.

Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/una-petizione-contro-il-pd-locale/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.