«

»

Stampa Articolo

Torre Spaccata, per l’ex mercato il sogno rischia di infrangersi

Mercato Coperto viale dei RomanistiComitato di quartiere e associazione Calpurnia vogliono riqualificare l’area dismessa di viale dei Romanisti. Ma denunciano l’occupazione di una parte della struttura: “Il nostro progetto ha il benestare dell’amministrazione. Chiediamo che si ripristini la legalità”.

Trasformare l’ex mercato coperto di Torre Spaccata in un grande centro polifunzionale. Per dare lavoro ai giovani del quartiere. Il sogno di comitato di quartiere e dell’associazione Calpurnia rischia di andare in fumo e compromettere un lungo negoziato per ottenerne la riqualificazione.  Un pastore evangelico avrebbe, infatti, occupato il piano inferiore dell’edificio compreso fra viale dei Romanisti e via Filippo Tacconi. E non si riesce a capire da chi sia stata concessa l’autorizzazione. Sempre che ce ne sia davvero una.

“Inizialmente ci è stato comunicato che il permesso era passato dal Municipio” spiega Marco Marinelli, coordinatore dell’associazione e membro del comitato di quartiere. “Invece in una riunione recente, dal Municipio hanno smentito. Assieme ai vigili urbani abbiamo scoperto di un possibile accordo con il proprietario dell’area ma, a quanto ci risulta, risale a più di cinque anni fa. Il permesso, inoltre, sarebbe stato concesso solo per avere un appoggio. Non per installarsi dentro”. Marinelli, comitato di quartiere e Calpurnia hanno portato avanti una trattativa con l’ex proprietario del mercato – la ditta Cittadini – durata diversi mesi. E hanno raccolto il benestare dell’amministrazione, per quanto ancora solo verbalmente, ma

Marco Marinelli

Marco Marinelli

soprattutto dei cittadini del quartiere. Perché il progetto di riqualificazione dell’ex mercato – una struttura di oltre 2600 mq distribuiti su due piani – nasce per accogliere l’associazionismo e altre attività che possano dare occupazione agli abitanti. Anche per restituire alla cittadinanza un luogo di socialità e rimettere in moto quella parte di Torre Spaccata rimasta separata dal centro vitale del quartiere.

“La zona, con l’apertura del nuovo mercato, è rimasto spaccata in due: da una parte la vita commerciale, da quest’altra la desolazione. È rimasta solo la parrocchia. Il centro che abbiamo in mente potrebbe rimettere in moto anche questa parte del territorio”. Ma per farlo c’è bisogno che si ripristini la legalità. Se è stato commesso un abuso, il comitato di quartiere darà battaglia. “Se l’occupazione del piano inferiore dello stabile non è avvenuta con le dovute autorizzazioni, bisogna intervenire” è la richiesta di Marinelli. A causa del nuovo ostacolo, la sua iniziativa è davvero in pericolo. Servizi alla cittadinanza, creazione di posti lavoro, cultura. Le promesse rischiano di andare in fumo. “Stiamo lottando da tempo per avere tutte le carte in regola perché vogliamo trasmettere un messaggio: i risultati, anche a Torre Spaccata, si possono ottenere con il rispetto delle norme”.

Silvio Galeano

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/torre-spaccata-per-lex-mercato-il-sogno-rischia-di-infrangersi/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.