«

»

Stampa Articolo

Torre Spaccata. Niente da fare: la Hermes è costretta a lasciare i locali di via Berneri

20180606_173115È finita. La storia di Hermes nel Municipio VI, l’associazione che si occupa di ragazzi con disabilità gravi e complesse, finisce da dove è iniziata: con un trasloco. Oggi la Hermes è tornata per l’ultima volta a Torre Spaccata in via Berneri, nell’ex scuola assegnatale da Scipioni e che le è stata strappata da Romanella.

L’amministrazione 5 Stelle non ha voluto sentire storie, da via Berneri la Hermes doveva andare via. A poco sono valsi i tavoli, le richieste, le proposte da parte dell’associazione. In fondo che importa se per un anno hanno realizzato laboratori creativi, di ristrutturazione, di pasta e pizza, di musicoterapia, di ballo per ragazzi che altrimenti sarebbero stati a casa a guardare il tempo passare?

Tra i genitori che oggi hanno fatto i pacchi e radunato i beni dell’associazione c’è anche Kevin, uno dei ragazzi di Hermes.“Perché ci cacciano?” chiede. E come gli si può rispondere? Con un sorriso. Poi si guarda uno dei pacchi, l’erba incolta che un tempo era curata da loro, gli alberi del cortiletto, le stanze vuote. In attesa del camion per traslocare.

20180606_16511920180606_175523Sì, perché l’associazione non muore con la decisione scellerata del Municipio VI di sfrattarla. Per mesi Loredana Fiorini, vicepresidente di Hermes, insieme a Salvatore, Yvonne, Luana, Roberto, hanno girato come trottole in cerca di una sistemazione. Inizialmente accolti dal Centro Commerciale “Le Torri” grazie all’azione del presidente Alessandra Laterza, ora Hermes ha trovato posto a Monti Tiburtini.

Il triste epilogo è quindi questo: il Municipio VI perde un pezzo importante dell’associazionismo, dell’impegno sociale. È duro l’affondo di Fabrizio Compagnone, segretario del Municipio VI del Partito Democratico: “Un vero e proprio fallimento della politica, dell’attività amministrativa di un territorio fragile e complesso come il Municipio VI. Credo che arrivati, ormai, a questo punto farebbe bene il Presidente del Municipio a ritirare la delega al sociale alla Filipponi, per manifesta incapacità”.

34600343_1002212599941234_3986806283024990208_n34687504_1002212756607885_4497301066420846592_n20180606_172948Non ci si perde però d’animo, si stappa persino lo spumante, provocatoriamente. E si chiudono gli ultimi pacchi, con le cose ricevute in dono in questi mesi di attività: vernici della Parati Mazza di Torre Angela, sedie della Croppo, un pianoforte, sedie e tavoli della Faber di Zagarolo. “Tutto finisce come è iniziato – commenta amaramente Loredana – Con la Faber che mette a disposizione un camion. La prima volta era venuta a scaricare. Oggi viene a caricare tutto e a portare via”.

Sempre Compagnone tira così le somme di questa amministrazione: “Dopo un anno di tribolazione tra continue promesse non mantenute e silenzi dall’attuale amministrazione seguiti dall’”estromissione” di Via Berneri, è costretta a cambiare Municipio la politica ha fallito.Non è possibile che in circa un anno ed in un territorio vasto come il Municipio VI, l’amministrazione non abbia trovato una soluzione, all’Hermes ed i suoi ragazzi; è semplicemente assurdo”.

Si dice che per una porta chiusa si apra un portone. Ma questo portone è a Monti Tiburtini, dove insieme all’associazione “Oltre lo sguardo” la Hermes condividerà dei locali per contrattazione privata. Sarà forse il caso di un esame di coscienza da parte dell’amministrazione Cinque Stelle? Perché stavolta non regge neppure la storia del “Chi c’era prima ci ha lasciato un disastro”:stavolta il disastro lo hanno creato loro. Flavio Quintilli

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/torre-spaccata-niente-da-fare-la-hermes-e-costretta-a-lasciare-i-locali-di-via-berneri/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.