«

»

Stampa Articolo

Torre Maura, i cittadini di via Canapiglie abbandonati lavorano per il decoro

resti-incendioIl Municipio non sta dando le risposte che i cittadini di via Canapiglie si aspettavano. Gli ampi spazi verdi sono diventati delle giungle e solo attraverso il volontariato i cittadini sono riusciti a regalarsi un po’ di dignità, nonostante l’assenza di aiuti da parte dell’Amministrazione.

“Roma è la capitale, dovrebbe essere la città più bella d’Italia, possibile che sia ridotta così?” è la domanda che a rotazione si pongono le signore anziane che ogni giorno, da anni, si applicano per rendere il proprio quartiere un posto migliore. L’erba alta quasi due metri, alberi rinsecchiti o pericolanti, aree verdi talmente abbandonate da essere assimilabili a giungle mediterranee e ostello di insetti molesti e zanzare: sono questi i problemi principali di questo tratto di Torre Maura, che da anni non riceve alcuna risposta dal Municipio, se non il silenzio.

resti-di-potature-e-sfalcio-per-la-strada-da-mesi“Ce lo siamo fatti da soli – dice Raffaella Affinita mentre camminiamo lungo la strada o il parco – Anzi, ha fatto tutto Giovannino, un ragazzo che in cambio non ha chiesto nulla se non un caffè e le sigarette”. E Giovannino conferma, una parte del parco è in effetti in ottime condizioni, pulita e sfalciata. “Lo credo bene – dice Giovannino – ci ho lavorato due mesi per togliere tutto”.

Ma non dovrebbe essere compito del Municipio? “Se, il Municipio”, si limita a commentare Giovannino. E dietro lui anche le signore: “Siamo abbandonati, qui non si è visto nessuno della maggioranza e non ci risponde nessuno”. Il problema dello sfalcio e delle potature non è soltanto eseguire il lavoro: è rimuovere le giacenze. Infatti camminando per strada si vedono i mucchi di potature e di sfalci che il Servizio Giardino stenta a rimuovere.

locali-gas-tra-la-sterpagliaLa zona di via Canapiglie si caratterizza per le case dell’Ater, l’azienda territoriale per l’edilizia residenziale di Roma, circondate da enormi spazi verdi, ormai ingialliti dall’incuria. I cittadini si sono messi dunque a lavorare e a rimboccarsi le maniche vista la latitanza delle istituzioni. Al Municipio stanno chiedendo da mesi un aiuto per rimuovere le giacenze dei lavori di sfalcio e potatura, ma niente sembra muoversi.

In particolare è Fabrizio Compagnone, consigliere del Partito Democratico, a farsi carico dell’azione politica. Più volte è intervenuto chiedendo un’azione reale e concreta sul territorio. “Il Servizio Giardini è impegnato da tre o quattro settimane a Ponte di Nona – spiega Compagnone – Il che significa che non possono impiegarlo in altri quartieri. Hanno la coperta corta e tirano dove fa comodo a loro, lasciando scoperte le altre zone del Municipio. Le indicazioni sulle priorità sono dettate dall’Assessore e dal Presidente, così Torre Maura è allo sbando, come anche Torre Spaccata”.

principio-di-discaricaC’è anche un altro problema, più serio. Alle spalle del comprensorio delle case dell’Ater si apre un grande parco, delimitato dal raccordo e dalla Casilina. Qui l’erba è già alta e qualche incendio è già scoppiato. A ridosso del lato sulla Casilina c’è la struttura che fa da snodo per il gas del quartiere, immersa nella sterpaglia. Seppur remota, la possibilità di un incendio preoccupa i cittadini che chiedono quindi ancora una volta l’intervento del Municipio, e ancora una volta sono inascoltati.

Dall’altro lato, adiacente al raccordo, si sta formando ora una discarica abusiva. Per il momento sono presenti solo alcuni mobili e un sacco di calcinacci, quindi si è in tempo a intervenire e prevenire. Se ci si abbandona al lassismo questo parco ha la conformazione ideale per trasformarsi in discarica. Infine, non troppo distante, tracce di automobili ci portano direttamente sotto un albero, ai cui piedi spiccano i resti di rapporti sessuali e siringhe di tossicodipendenti. Flavio Quintilli

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/torre-maura-i-cittadini-di-via-canapiglie-abbandonati-lavorano-per-il-decoro/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.