«

»

Stampa Articolo

Torre Maura. Divampa un incendio alle case Isveur, 10 famiglie senza casa

incendio-usignolo5Il giorno 27 ottobre, in via dell’Usignolo 103, dalle cantine della scala G, scoppia un incendio che si propaga velocemente nella tromba delle scale, probabilmente dovuto ad un guasto dei contatori ACEA.

Dieci nuclei familiari non hanno ancora potuto rientrare nelle proprie palazzine e sono stati collocati in alcune stanze di un albergo in zona Tiburtina (Rebibbia). Solo due famiglie hanno scelto di trasferirsi da alcuni parenti.

Tra le situazioni più difficili quella della famiglia della signora Cutini: il nucleo è composto da 5 persone ed è in attesa di ottenere un alloggio arredato che possa ospitarli tutti, due di loro sono disabili. Di questa famiglia fa parte la piccola Giovanna Buonaiuto, una bambina affetta da tetraparesi plastica, epilessia, disfagia, insufficienza respiratoria cronica, MRGE per cui è stata sottoposta a plastica anti-reflusso nell’ottobre 2014 e portatrice di tracheotomia e PEG, esito di grave sofferenza pre e perinatale. Il giorno dell’incendio la piccola è stata ricoverata  presso il Bambin Gesù di Palidoro per sospetta intossicazione da monossido di carbonio. L’Ospedale asserisce che “la degenza presso il nostro reparto, in assenza di urgenze cliniche, espone la bambina a rischi di possibili infezioni ospedaliere, motivo per cui  si sollecita chi di competenza a provvedere con urgenza alla sistemazione della paziente presso un alloggio temporaneo”. E’ quindi vitale che la famiglia di Giovanna trovi subito un alloggio: “Stiamo facendo una catena – spiega Angela Barone, presidente del Comitato Isveur Torre Maura – per trovare una casa in cui poterli sistemare. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, magari un provato che in forma temporanea possa ospitarli”.

Questo è il triste bilancio di quanto accaduto alle case Isveur di Torre Maura nella tarda mattinata del 27 ottobre, in via dell’Usignolo 103, scala G.

A causa di un sovraccarico di corrente nei contatori delle cantine, è esploso un incendio che ha interessato diversi piani della palazzina. Sono rimaste intossicate decine  di persone, tra cui una bambina, trasportati tutti al pronto soccorso.

Ad impedire la tragedia è stato un ragazzo di origine africana, residente nel vicino centro di accoglienza, che coraggiosamente si è precipitato nello scantinato del palazzo per spegnere l’interruttore generale. Il ragazzo è stato poi ricoverato.

Grazie all’aiuto di un ragazzo, residente nella stessa scala, sono stati portati in salvo alcuni residenti bloccati per la paura nelle proprie abitazioni. Per ore sono stati impiegati nei soccorsi i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale e la Protezione Civile, che hanno lavorato per aiutare gli inquilini e mettere in salvo gli animali domestici.

Sembrerebbe che il guasto possa essere stato causato da un allaccio abusivo, ma è ancora tutto da verificare. Ad intervenire sul posto i consiglieri Pd Fabrizio Compagnone e Gianfranco Gasparutto. Sono successivamente intervenuti l’Assessore alle Politiche Sociali Filipponi, che si è occupata della sistemazione degli inquilini impossibilitati ad entrare nelle loro abitazioni, e il Presidente Romanella. Alcuni hanno trovato ospitalità da amici e parenti, mentre altri sono stati trasferiti in alcuni alberghi per trascorrere la notte.

Tempestivo il pronto intervento dell’ACEA che ha ripristinato i nuovi contatori e la corrente elettrica anche nelle scale adiacenti.

Paura,rabbia,sconforto,timore negli occhi dei condomini increduli dell’accaduto e spaventati dall’idea di essere rimasti senza la loro casa.

incendio-usignolo1Presente ed attiva sul posto Angela Barone, Presidente del comitato Isveur Torre Maura: ”Ci siamo tutti precipitati non appena appresa la notizia. Poteva andare peggio,dobbiamo ringraziare il ragazzo straniero che è arrivato ed ha spento l’interruttore generale, altrimenti non so cosa sarebbe potuto accadere. Per questa notte li abbiamo aiutati a trovare una sistemazione, sperando di poter avere buone notizie e far tornare presto ognuno a casa propria”.

Nei giorni seguenti.

Il Comitato Isveur Torre Maura dirama nei giorni successivi un comunicato in seguito ad una Commissione convocata per organizzare un piano d’azione per le palazzine coinvolte nel disastro: “In Commissione Lavori Pubblici, Urbanistica, Politiche Abitative e ERP di ieri, sono stai messi all’attenzione diverse tematiche, tra cui l’emergenza di assoluta priorità, per intervenire quanto prima sul grave disagio che ha colpito i nuclei familiari della sc.G di Via dell’Usignolo. L’Assessore Sergio Nicastro, il presidente della Commissione Lavori Giuseppe Agnini, in stretta collaborazione con l’Assessore al Sociale Francesca Filipponi sono impegnati per porvi soluzione!!! Commissione che ha visto impegnati, anche i Consiglieri dell’opposizione…inoltre, su mia indicazione e di Michele Calimera, hanno preso visione della necessità di intervenire presso la sc.D di Via dei Codirossoni la quale, da anni é danneggiata da numerose infiltrazioni d’acqua!!! Ho reso noto, la necessità impellente di visionare e intervenire sulla manutenzione ordinaria dei discendenti dell’acqua piovana dei sei caseggiati, i quali ad ogni temporale danneggiano gli alloggi sottostanti, perché da tempo ostruiti!!! Ho segnalato la presenza dei numerosi pericolosi dossi, nati in modo spontaneo dalle radici degli alberi a grosso fusto, in Via dei Codirossoni, Via delle Averle e Via delle Alzavole (fermata ATAC) i quali, mettono a seri rischio l’incolumità dei cittadini e danneggiano motoveicoli e autoveicoli!!! La necessità di ripristinare la segnaletica orizzontale, perché da tempo poco visibile. In attesa che siano disponibili 66mila euro, da suddividere sugli interventi di priorità assoluta nelle case ERP del nostro Municipio, l’Ufficio Tecnico si é fatto carico e sta già visionando come strutturare gli interventi da eseguire!!!”. Marta Reitano

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/torre-maura-divampa-un-incendio-alle-case-isveur/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.