«

»

Stampa Articolo

Torpignattara, continua l’odissea del cantiere di via Alò Giovannoli

Cantiere via Giovannoli3Il tristemente noto cantiere fa ancora parlare di sé. Politi: “A breve altre Commissioni Trasparenza”.

La ‘prima pietra’ fu posata nel lontano 2001, anno di inizio del travaglio per i residenti di via Alò Giovannoli e dintorni, nel quartiere di Torpignattara che ad oggi ospita ancora un’area di cantiere più volte al centro di polemiche per le condizioni di degrado, sicurezza e per i disagi, tra innumerevoli ritardi accumulati nel tempo e varianti in corso d’opera. In via Baratta, dove avrebbe già dovuto sorgere una strada per il transito sia veicolare che pedonale, ancora ci sono le recinzioni del cantiere e chi ha acquistato casa vi dimora senza detenere l’abitabilità: in pratica si è proprietari di un bene che non potrebbe essere rimesso sul mercato. Delle altre opere compensative al momento non si è fatto nulla: quindi nessun collegamento stradale con via Pavoni e con il quadrante della Marranella; ma qualcosa sembrerebbe sul punto di risolversi. Si tratterebbe quantomeno di un primo passo indispensabile per realizzare il tanto atteso collegamento tra via Giovannoli e via Cartaro: l’arrivo dell’illuminazione pubblica. “C’è stato l’ok da parte del Genio civile per via Baratta e l’Acea ha inviato il preventivo per l’impianto di illuminazione alla ditta che ha in concessione l’area di cantiere di via Giovannoli”, spiega il Presidente del Municipio V Giammarco Palmieri che non è altrettanto fiducioso invece sulla questione del collegamento con via Pavoni “per via dell’eccessiva pendenza dei box sottostanti rispetto alla strada”. L’obiettivo da raggiungere sarebbe quello di far ottenere l’abitabilità a chi ha acquistato le case costruite a ridosso del cantiere; ma per far ciò, ovvero per ‘svincolare’ in qualche modo quelle abitazioni dall’area di cantiere, il passaggio obbligato da parte della ditta sarebbe proprio la realizzazione quantomeno del collegamento tra via Giovannoli e via Cartaro, comprensivo di impianto di illuminazione, come spiegano dal Municipio. “Bisogna agire per step: il primo indispensabile per pensare poi all’abitabilità delle case è la realizzazione della strada”, precisa l’Assessore municipale ai Lavori Pubblici Stefano Veglianti che parla di “competenze specifiche dei Dipartimenti comunali” sulla questione del cantiere che “non essendo ultimato non può essere preso in alcun modo in carico dal Municipio”. Sulla vicenda si è espresso anche il Presidente della Commissione municipale Trasparenza Maurizio Politi, esponente dell’opposizione di centrodestra, che punta il dito sui ritardi e annuncia per la fine di marzo almeno un’altra seduta della sua Commissione. “Il problema è capire se la ditta provvederà a realizzare queste opere sanando le difformità contestate già un anno fa dal Dipartimento competente. Altrimenti si rischia che di nuovo la ditta potrebbe non ottenere il ‘fine lavori’ e di conseguenza non si riuscirà ad avere l’abitabilità per le case. In tutti questi anni la questione del cantiere di via Giovannoli non è stata affrontata nelle Commissioni municipali ordinarie Lavori Pubblici e Urbanistica e adesso la Giunta sta tentando di correre ai ripari perché pressata dai cittadini esasperati di Torpignattara”, polemizza Politi. Duro l’ex consigliere municipale e attuale esponente del Comitato DifendiAmo Roma Francesco Corsi, che sulla vicenda depositò anche un esposto in Procura. “Ho più volte invocato l’intervento della magistratura sulla questione del cantiere di via Giovannoli, perché è inammissibile che dal 2001 ancora non venga rispettato l’atto d’obbligo stipulato tra la ditta e il Comune”, sottolinea Corsi. Simone Sperduto

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/torpignattara-continua-lodissea-del-cantiere-di-via-alo-giovannoli/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.