«

»

Stampa Articolo

Tor Sapienza. Cosa chiedono gli abitanti al nuovo Sindaco di Roma?

OccupazioniSi avvicinano le elezioni: siamo andati a Tor Sapienza per chiedere, a chi frequenta il Centro anziani Morandi, quali saranno le priorità del nuovo Sindaco una volta insediatosi al Campidoglio.

Il Centro anziani Morandi a Tor Sapienza è un’oasi in mezzo a degrado, sporcizia e prostituzione. E che in più convive quotidianamente con le occupazioni abusive proprio di fronte al Centro, in una situazione che non restituisce a pieno il paradosso, se non la si osserva direttamente con i propri occhi. Dieci, al massimo venti metri separano la porta d’ingresso del centro dai garage e dagli edifici di proprietà dell’Ater, in cui vivono in condizioni vergognose decine di persone. Ma come detto, in qualche modo al Centro si prova a portare un po’ di normalità.

È tempo di elezioni, e siamo andati lì per chiedere a chi frequenta il centro di rispondere a una domanda: quale dovrebbe essere il primo provvedimento del nuovo Sindaco di Roma per Tor Sapienza? È mercoledì, e alle 16.00 c’è l’appuntamento per un pomeriggio di ballo. Il gruppo più attivo è quello composto da Anna, Clara, Cristina, Franca e Renata: cinque signore, qualcuna di loro è anche nonna, che al Centro Morandi conoscono tutti come ‘The Clara’s Devils’: maglietta d’ordinanza, sono loro le più attive, le vere trascinatrici.

Centro_Morandi_The Claras_Devils

“Si deve risolvere il problema di via Salviati -  esordisce Anna – bruciano rifiuti, e producono diossina che noi respiriamo ogni giorno”. “Il nuovo Sindaco di Roma dovrebbe fare qualcosa per togliere la prostituzione dalle strade, ce l’abbiamo fin sotto casa. E i trasporti sono insufficienti” aggiunge Clara. “’Per raggiungere la metro devo prendere la macchina, perché non ci sono autobus a sufficienza”. “A tutto questo si aggiunge lo spaccio, al Sindaco di Roma chiederei questo: faccia in modo  che le forze dell’ordine intervengano” dice Renata.

Elvio_Macario_Filippo_AmorosoFilippo Amoroso, invece, è il Presidente del Centro Morandi: “Qui siamo al culmine del degrado, soprattutto in quella che da queste parti si chiama la Zecca, occupata ormai da tempo senza che nessuno faccia qualcosa: questa situazione deve essere risolta una volta per tutte”.

Chiude Elvio Macario, anche lui membro del Centro Morandi: “Il sindaco dovrebbe essere presente sul territorio e non seduto dalla sua poltrona in Campidoglio. Deve andare sul campo e vedere cosa c’è davvero da fare. Perché quando uno sente parlare di degrado, poi pensa che sono parole buttate lì a caso, ma solo rendendosi conto della convivenza quotidiana con prostituzione e rom si può capire quello che viviamo”. Michele Liberati

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-sapienza-cosa-chiedono-gli-abitanti-al-nuovo-sindaco-di-roma/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.