«

»

Stampa Articolo

Tor Sapienza. Centro culturale “Michele Testa”, un progetto per i rom

Nicola Caravaggio presidente centro michele testaIntegrare i bambini di etnia rom all’interno del tessuto sociale italiano è possibile.

Attivo dal 1987 il centro culturale “Michele Testa”, è parte integrante del quartiere di Tor Sapienza. Il suo obiettivo è molto semplice: accogliere ed integrare i cittadini rom all’interno del quartiere. Molte le collaborazione con altre importanti associazioni nazionali ed internazionali, tra cui alcuni progetti con Amnesty ed International. “Nel 2012 abbiamo portato agli occhi del World Urban Forum di Napoli il progetto Sar San. Lo scopo di questo progetto, in collaborazione con l’associazione Popica e con l’associazione Terra Onlus, era quello di promuovere i diritti e le opportunità dei bambini rom e delle loro famiglie. Abbiamo svolto diverse attività in cui abbiamo cercato di aprire gli spazi urbani ai bambini. Siamo stati gli unici in Italia ad avvicinarci ad un progetto urbanistico simile, e grazie a questo, siamo riusciti a far conoscere Tor Sapienza al mondo”. Queste le parole di Nicola Caravaggio, presidente del centro culturale “Michele Testa”, che ancora oggi è impegnato nello svolgimento di diverse attività atte ad integrare i bambini rom nel tessuto sociale di Tor Sapienza. “Penso che i rom, purtroppo, siano i più emarginati dagli italiani. Soprattutto qui dopo i recenti problemi con gli immigrati, le persone tendono a non fidarsi e cercano, con ogni mezzo, di sfuggire da queste culture che si sono affacciate sul territorio italiano. Noi con il nostro progetto cerchiamo appunto di integrare i bambini rom all’interno della nostra società. Svolgiamo diverse attività tra cui un dopo scuola in cui riuniamo bambini italiani e rom in modo che questi possano lavorare e crescere insieme, cercando anche di migliorare la loro frequenza scolastica ed aumentare la fiducia delle famiglie rom nella scuola. Facciamo anche delle attività all’aperto in cui portiamo questi bambini rom nel verde e li facciamo giocare. Quest’ultima attività ci è stata richiesta direttamente dai bambini, che essendo rinchiusi nei campi, non riescono a divertirsi”.
Il lavoro del centro culturale continua senza mai fermarsi, nonostante le diverse peripezie a cui è sottoposto, tra cui la scarsità dei fondi ed a volte l’indifferenza delle persone. Gianmarco Peccolo

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-sapienza-centro-culturale-michele-testa-un-progetto-per-i-rom/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.