«

»

Stampa Articolo

Tor Sapienza. Campo di Via Salviati: i cittadini denunciano e la Municipale sta a guardare

I fumi del Campo SalviatiContinuano a piovere le segnalazioni da parte dei residenti del quartiere di Tor Sapienza così come le promesse disattese da parte del Comune di Roma.

Il campo “tollerato” di Via Salviati, protagonista di numerose inchieste, latita ancora in una situazione che lo vede ben lontano dalla fase di superamento auspicata dall’Assessore alle Politiche sociali, Salute, Casa ed Emergenza abitativa, Francesca Danese: si susseguono denunce, segnalazioni e incontri a tavolino tra il Comitato di Quartiere di Tor Sapienza e i rappresentanti della giunta comunale, fra tutti il Vicesindaco Luigi Nieri e la vice capo di gabinetto Rossella Matarazzo. Ma soluzioni ancora non se ne vedono.

“Di chiacchiere continuano ad essercene tante – afferma Roberto Torre, presidente del CdQ – ma nel frattempo i roghi tossici continuano ad essere appiccati e cittadini sono costretti a barricarsi in casa per non respirare le esalazioni. Basti pensare che negli ultimi 15 mesi il numero dei fuochi è salito a quota 115!”. Solo tante parole quindi fino adesso, come l’ultima ipotesi delle presunte telecamere di vigilanza da installare all’interno del campo nomadi di via Salviati: un’eventualità che sa un po’ di controsenso, visto che l’obbiettivo primario resta pur sempre quello del “superamento dei campi”.

Come se non bastasse, è da considerarsi piuttosto discutibile anche il lavoro svolto nelle ultime settimane da parte del presidio della Polizia di Roma Capitale: un vero e proprio “flop” come lo definirebbero i residenti di Ponte di Nona visto l’assenteismo del loro servizio di vigilanza (specie in orari notturni) di fronte al campo di via di Salone (promesso dall’amministrazione capitolina all’indomani dell’incontro del 25 febbraio scorso). “Le segnalazioni continuano ad arrivare –  dichiara il vice comandante della polizia Antonio di Maggio – ma si tratta perlopiù di camini e stufe che vengono alimentati non con legna normale ma trattata o a volte con oggetti di plastica. Non sono roghi tossici”.

L’impressione che si ha è sempre più quella di una situazione che sta letteralmente sfuggendo di mano alle autorità competenti (se si considerano anche gli ultimi fatti di via Amarilli, a La Rustica) e che spinge i residenti di Tor Sapienza ad invocare a gran voce dei tempi certi di intervento per risanare lo stato drammatico delle cose, indipendentemente dal fatto che “ce lo chiede l’Europa”. E se non è una spiccata incapacità da parte della politica di mantenere anche le promesse più piccole fatte al cittadino, cosa vieta a quest’ultimo di credere che dietro a “tante parole e pochi fatti” non vi sia in realtà una strategia voluta? O si tratta come sempre di una semplice mancanza dei mezzi di intervento da parte delle istituzioni? Jacopo Ventura

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-sapienza-campo-di-via-salviati-i-cittadini-denunciano-e-la-municipale-sta-a-guardare/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.