«

»

Stampa Articolo

Tor Pignattara. Emergenza rifiuti, tra sit-in e banca dati delle segnalazioni

Manifestanti protesta rifiuti1C’è chi sceglie la protesta in strada e chi propone una raccolta dati on-line sul disservizio nel quartiere.

Si è tenuta lunedì 13 aprile in via Torre Annunziata, sotto la sede del Municipio V, la manifestazione indetta da diversi comitati di quartiere di Tor Pignattara per protestare contro l’emergenza rifiuti. Più in generale il sit-in era rivolto “al degrado e al problema legato alla Cartello protestasicurezza per la presenza incontrollata degli stranieri”, hanno precisato al megafono i cittadini. A scendere in strada il Comitato M5, il Comitato Filarete-Tor Pignattara-Vigne Alessandrine, il Comitato Acquedotto Alessandrino e il Coordinamento di ribellione dei rioni e dei quartieri: a rappresentare quest’ultimo c’erano Maurizio Benedetti del Comitato cittadini di Tor Pignattara e Augusto Caratelli del Comitato Roma Caput Mundi sede Esquilino. Alla manifestazione hanno presenziato anche i due consiglieri municipali di Fratelli d’Italia, Daniele Rinaldi e Maurizio Politi, e l’esponente del movimento politico cattolico Militia Christi, Fabrizio Lastei. Sacchi di finta spazzatura depositati provocatoriamente ai bordi del marciapiede con cartelli contro il Presidente Palmieri e il Sindaco Marino: questo lo scenario con il quale una trentina di cittadini ha contestato l’operato della Giunta municipale e capitolina “rea di non occuparsi dei problemi di territori nei quali è sempre più difficile vivere tra rifiuti, degrado, buche in strada e commercio abusivo da parte degli stranieri”, protesta una signora all’indirizzo della Polizia Municipale e del Presidente Palmieri sceso insieme agli Assessori Marinucci e Pietroletti per un confronto con i manifestanti. “Bisogna rivedere il Contratto di servizio affinché i municipi possano avere poteri di indirizzo e di controllo sull’operato di Ama”, spiega Palmieri ricordando l’arrivo a breve del porta a porta anche nel Municipio V.

Intervento PalmieriSegnalazioni on-line - Diverso invece l’approccio al problema da parte del Comitato di quartiere Tor Pignattara che non ha preso parte al sit-in ma, dal proprio sito, ha lanciato la raccolta on-line delle segnalazioni di degrado relative al problema dei rifiuti. ‘SegnalAma’, questo il nome dell’iniziativa, è quindi una sorta di banca dati suddivisa per argomenti allo scopo di costruire anche un dossier sui disservizi di Ama nel quartiere di Tor Pignattara: dai cassonetti rotti a quelli strapieni con rifiuti in strada fino alla segnalazione di ingombranti. Ogni trenta giorni i dati man mano raccolti verranno resi pubblici e messi quindi a disposizione anche delle altre associazioni che si battono sullo stesso tema. Insomma si tratta di “uno strumento di segnalazione diretta alla mail che il Municipio V ha attivato e messo a disposizione dei cittadini per far fronte al problema dei rifiuti”, si legge nel sito Ilovetorpigna.it. Simone Sperduto   

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-pignattara-emergenza-rifiuti-tra-sit-in-e-banca-dati-delle-segnalazioni/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.