«

»

Stampa Articolo

Tor Bella Monaca. Scatta l’operazione ‘Torri Gemelle’

Spaccio via San Biagio PlataniContinuano i blitz di Polizia e Carabinieri, più di trenta arresti, sequestrati stupefacenti e denaro nella roccaforte delle bande di spacciatori. I boss poco più che ventenni.

Che Tor Bella Monaca sia una delle piazza di spaccio più grandi della capitale ormai è risaputo. Partiamo da via dell’Archeologia dove sotto ogni palazzo sono presenti i pusher con sentinelle che si danno il cambio ogni dodici ore. La via è controllata da ragazzi in scooter e in  macchina, prediletta  la Smart. L’attività e frenetica, le vedette sono ovunque, fissano ogni auto e moto che passa , seguono chiunque con lo sguardo per cercare di capire se sono “guardie”, come vengono definiti polizia e carabinieri, o acquirenti.  I residenti della zona ormai sono censiti tutti da queste bande di spacciatori . La situazione non cambia in altre piazze di spaccio, stesso modus operandi. Parliamo di Largo Ferruccio Mengaroni, via Quaglia, via Scozza e via San Biagio Platani.

Proprio in quest’ultima via il 14 giugno c’è stata una vasta operazione dei Carabinieri. A finire in manette il boss Christian Careddu, di anni 24, con altre 24 persone. La banda, ben organizzata , che utilizzava minorenni come vedette, vendeva per ogni pusher circa 650 euro di stupefacente al giorno, di cui cento restavano allo spacciatore ed il restante veniva consegnato a Careddu.

Poi c’era chi faceva la “Retta” , persone quasi sempre incensurate alle quali venia corrisposto un compenso di 700 euro a settimana per nascondere la droga. Le vedette invece percepivano  500 euro a settimana.

Spaccio via San Biagio Platani 7Un’ organizzazione ben consolidata che garantiva anche assistenza legale, sia agli eventuali arrestati che alle loro famiglie, in caso di arresto e detenzione in carcere. L’operazione denominata “ Torri Gemelle”, effettuata dai Carabinieri del gruppo di Frascati a cui fa capo anche la stazione di Tor Bella Monaca, è scattata dopo due anni di indagini, intercettazioni e riprese con telecamere nascoste.

Centocinque i capi d’imputazione, 42 gli indagati, 400 gli uomini dell’Arma impiegati, 6000 le dosi di cocaina sequestrate . La droga, secondo le indagini della DDA ( Direzione Distrettuale Antimafia), arrivava dalla Campania e immessa sul mercato romano dalla Camorra, oggi più che mai presente nella capitale e nei quartieri della periferia est.

Un giro d’affari impressionante, 20mila euro al giorno, un chilo a settimana. Le dosi di cocaina vendute erano centinaia al giorno e i consumatori erano anche gente della ‘Roma bene’ perché di buona qualità. Tutto avveniva sotto i palazzi di via San Biagio Platani , dove l’organizzazione aveva creato una sorta di fortino: inferriate  negli androni dei palazzi, porte blindate. La sostanza stupefacente veniva nascosta ovunque, anche sottoterra e nelle cabine elettriche.

Careddu, il “Boss” come veniva chiamato dagli spacciatori, giornalmente chiedeva conto oltre che del venduto anche dell’invenduto ai pusher ed esigeva delle spiegazioni.

Se uno dei ‘suoi’ veniva arrestato da polizia e carabinieri in divisa, Careddu non pagava alcun tipo di assistenza legale perché secondo le regole dell’organizzazione chi veniva fermato da uomini in divisa non era stato sufficientemente attento. Una volta scarcerato, la regola voleva che lavorasse gratis per il ‘Boss’per recuperare l’eventuale stupefacente sequestrato durante l’arresto.

Nei giorni successivi all’operazione in via San Biagio Platani la piazza di spaccio è nuovamente attiva con le stesse tecniche di prima.

All’indomani del blitz, una troupe di “ Agorà “, programma di Rai Tre, durante il collegamento in diretta è stata minacciata di morte da alcuni pusher:  “Andate via o vi ammazziamo”. La troupe ha sporto immediata denuncia.

Massimiliano Missori                        

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-bella-monaca-scatta-loperazione-torri-gemelle/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.