«

»

Stampa Articolo

Tor Bella Monaca, prova a camminarci!

edfAntonella Chiorboli, residente nel quartiere, si fa portavoce dei problemi della periferia in cui abita, tra segnaletica fantasma e automobili allo sbaraglio.

Fare una passeggiata per Tor Bella Monaca è un terno a lotto per i propri abitanti. “La viabilità nel nostro quartiere è nulla – ci racconta Antonella Chiorboli – Non ci sono marciapiedi, ma tante transenne, costate a noi cittadini un bel po’ di euro inutili”. Questa situazione è molto accentuata in diverse strade della zona, soprattutto in via del Fuoco Sacro, punto di snodo della borgata, sia per la posizione di collegamento che per la presenza di molteplici servizi utili agli abitanti. “Questa via durante il giorno diventa a corsia alternata perché tutti parcheggiano come vogliono: nel posto riservato alla fermata bus, sotto i cartelli di divieto di sosta, di fermata, zona rimozione… E i vigili?”.
Ci inoltriamo nelle zone interne, come in via Achille Bertelli e in via Isaia Levi, “dove trovi macchine che entrano e parcheggiano in senso di marcia vietato, in curva, dove capita… E i vigili?”.
L’intervistata ci mostra poi come nei pressi di un supermercato in via Pier Ferdinando Quaglia, entrando in via Acquaroni, si era avuta l’idea di istituire un senso unico, di cui ancora sono evidenti i segni sull’asfalto, ma che è durato solamente dieci giorni: ipotizzando, tra il serio e il faceto, un’organizzazione dei negozianti della zona a difesa delle proprie attività. Quello di Antonella è un vero e proprio appello per chiedere di far rispettare i segnali già esistenti ma evidentemente ignorati dagli automobilisti, in modo che “i poveri passanti possano circolare in sicurezza”.
In una sua risoluzione ideale dei problemi, la Chiorboli propone un maggior numero di posti di blocco per questi “automobilisti indisciplinati, che non rispettano i segnali stradali, le righe continue, i semafori… Mettono in pericolo la loro e la nostra vita. Ma i controlli? Dovrebbero esserci più posti di blocco: loro si calmerebbero, il Comune ci guadagnerebbe, e noi poveri onesti cittadini potremmo circolare con tranquillità”. Giulia Sfregola

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-bella-monaca-prova-a-camminarci/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.