«

»

Stampa Articolo

Tor Bella Monaca: “In quella torre non siamo al sicuro!”

Tiziana Ronzio e Valentina Russo

Tiziana Ronzio e Valentina Russo

Gli abitanti dell’edificio in viale Santa Rita da Cascia intervengono durante il Consiglio Municipale. Nei loro appartamenti topi, muffa e tanto degrado. Né l’Ater né il Comune hanno mai ascoltato i residenti. Ora Scipioni promette un sopralluogo in poco tempo. Sarà vero?

“Ci hanno dato casa e poi ci hanno abbandonato”. Questa l’estrema sintesi della situazione degli abitanti di via di Santa Rita di Cascia 50, all’incrocio con via Cigola. Parliamo di 72 famiglie che da più di 4 anni denunciano invano all’Amministrazione le vergognose condizioni igieniche e di decoro in cui vivono. Così il 19 marzo circa 30 persone hanno deciso di manifestare in Municipio prima che si aprisse il Consiglio. A prendere la parola Tiziana Ronzio e Valentina Russo. È stato spiegato chiaramente il dramma di Santa Rita.
Le preoccupanti condizioni della torre rischiano di compromettere la sicurezza degli inquilini, e non solo: “Abbiamo le fogne intasate, i liquami fuoriescono dai sanitari del bagno. I topi sono sempre di più, sono arrivati anche al quinto piano. Le muffe e la ruggine infestano le mura delle nostre case. I calcinacci cadono di sotto, anche dai balconi. I passanti rischiano di vedersi arrivare un pezzo di muro addosso”. Lo stato di abbandono ha tacitamente favorito il perpetrarsi di gesti incivili, di certo non solo da parte degli inquilini. Le cantine sono piene di materiale che non è stato sgomberato,a causa della mancanza di luce. Dichiara un’altra residente, Emilia Corsini: “Quando su viale Santa Rita si tiene il mercato all’aperto, il giovedì e il sabato, alcuni esercenti vengono a fare i loro bisogni sotto al nostro palazzo”. Gli abitanti della torre (Antonietta Tagliaferri e Annamaria Paba solo alcuni di essi) hanno segnalato i propri disagi all’Ater e alle ditte a essa sottoposta, si sono rivolti persino al Servizio d’Igiene.
Il 19 marzo hanno incassato le parole confortanti di Scipioni, presente in Consiglio: “Mesi fa abbiamo incontrato l’Ater, abbiamo iniziato con la riqualificazione di largo Brandizzi, poi con gli appartamenti di via della Tenuta di Torrenova. Ora propongo una commissione composta da 5 di voi (inquilini, ndr) per andare a visitare l’Ater di Roma, così da scansionare gli interventi da mettere in atto”. Scipioni azzarda sui tempi: “Facciamo tutto subito”. Gli inquilini si dichiarano (naturalmente) soddisfatti, ma aggiungono: “Saremo i primi a controllare che non rimangano parole al vento”. Manuel Manchi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-bella-monaca-in-quella-torre-non-siamo-al-sicuro/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.