«

»

Stampa Articolo

Tor Bella Monaca. Il 12 maggio apre la prima libreria del quartiere

centro-commerciale-le-torri-2Riscattarsi attraverso la cultura. I libri come strumento per ‘emergere dai margini’. E’ questa la sfida che Booklet Le Torri si è prefissata. L’ avventura parte il 12 maggio alle ore 17 in via Amico Aspertini 410, giorno dell’inaugurazione.

“Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso”, diceva Daniel Pennac. Salvarsi leggendo, informandosi, arricchendo la propria anima sfogliando le pagine di un libro. Uscire dal grigiore di una periferia, che offre sempre meno spazi culturali, opportunità di crescita, strumenti per emergere da una condizione che spesso ci pone ai margini.

La periferia deve e può rinascere dalla cultura. Leggere è il primo passo per salire quella lunga scala della vita che per chi abita in territori come Tor Bella Monaca è spesso ripida, con gradini alti e pericolosi.

bookletUna libreria prima di essere un’attività commerciale è un investimento culturale. Quando decidi di aprirne una in un quartiere come Tor Bella Monaca hai la certezza che dietro alle vetrine di quel negozio c’è un sognatore, qualcuno che ha deciso di crederci, di investire in un settore come l’editoria in un territorio in cui pochi punterebbero.

La sognatrice in questione si chiama Alessandra Laterza, presidente del Centro Commerciale Le Torri, il centro in cui la Booklet sarà inaugurata il 12 maggio,alle ore 17,  in via Amico Aspertini 410.

“Se dovessi scegliere un libro per raccontare Tor Bella Monaca – esordisce Alessandra – sarebbe ‘La bambina che salvava i libri’ di Markus Zusak. La protagonista ha 9 anni e si chiama Liesel. E’  ambientato durante il periodo nazifascista tra il 1939 e il 1945. Un libro che mi ha fatto pensare molto e mi commuove tanto raccontarlo. In qualche modo ricorda la storia dei bambini di Tor Bella Monaca, costretti a vedere e a prendere brutte strade perché c’è un’assenza dello Stato, assenza di democrazia e protezione. La bambina del romanzo ruba libri, li sottrae ai roghi, alle biblioteche pur di salvare la cultura che vuole preservare. Quindi un parallelismo particolare, nel caso dei libri mi è sembrato l’esempio più adatto per spiegare le motivazioni che mi hanno spinto ad aprire una libreria a Tor Bella Monaca. Mi piace anche pensare che il mio sia un investimento sui bambini, sono loro a poter migliorare il futuro di questa zona”.

alessandra-laterzaCome la bimba del libro di Zusack, Alessandra vuole diffondere l’amore per la cultura, ‘rubando’ il tempo dei ragazzini di Tor Bella Monaca, mostrando loro un modo diverso per trascorrere le loro giornate. Sfogliando un libro i piccoli bambini di periferia possono scoprire nuovi strumenti culturali per sconfiggere lo stato delle cose e per combattere quello che uno Stato indifferente impone loro.

“Tor Bella Monaca è il quartiere più giovane di Roma – continua Alessandra – non poteva essere privo di un luogo dove acquistare libri. Un libro devi poterlo scegliere, sfogliare, avere a disposizione una quantità importante di testi per trovare quello che muove la tua passione. Non era normale che uno dei quartieri più popolosi e giovane non avesse una libreria. Una scintilla positiva per questo quartiere”.

Una scintilla che una volta accesa dovrà diventare una fiamma viva nell’anima di tutti coloro che vogliono uscire dal ‘ghetto’ e sognare ad occhi aperti intorno a storie di paesi lontani oppure a mondi immaginari, dove l’avventura e la passione sono il traino.

Gli spazi della libreria Booklet Le Torri saranno allestiti in modo molto moderno e accattivante. Gli acquirenti avranno a disposizione uno spazio per leggere i libri che hanno appena acquistato, sorseggiando bibite e sgranocchiando snack, grazie alle macchinette self service presenti all’interno del negozio. Inoltre ci sarà una musica di sottofondo per rendere l’ambiente caldo e rilassante e uno spazio per bambini dove saranno organizzati nel tempo laboratori creativi.

“La prima idea che concretizzeremo – spiega Alessandra – sarà realizzata con l’associazione ‘Parole di carta’ che abbiamo creato proprio pensando alla libreria di cui presidente è Antonella Dolcemascolo, la segretaria è Alessandra Ferretti e io sarò la tesoriera,  grazie alla quale daremo voce agli scrittori emergenti, presentando le loro opere e, se dovessero trovare consenso, ci adopereremo per farle pubblicare”.

La libreria e l’associazione vogliono creare un vero e proprio centro culturale, rivolto in particolare ai giovani ma come dice Alessandra “i libri non hanno età e chiunque si avvicinerà alla libreria troverà quello che cerca”.

Anche la scelta del marchio della libreria non è casuale: “La Booklet è un marchio in franchising, nasce circa 50 anni fa, è una piccola branca della casa editrice Rusconi. Il termine stesso booklet indica opuscolo, piccolo libro. Come obiettivo di marketing c’è quello di vendere i libri a prezzi nettamente inferiori a quelli che si trovano in altre librerie o sui portali internet. La Booklet ha una grossa esperienza alle spalle, i proprietari sono due grossi imprenditori che hanno voluto investire sull’editoria e sulla possibilità di offrire i libri scontati al 50% in virtù del fatto che i libri vengono venduti a 6 mesi dall’uscita”. Una sorta di discount del libro anche se Alessandra non ama accostare la parola discount alla lettura perché “i libri hanno un’anima”.

La libreria avrà a disposizione anche un reparto cartoleria con una scontistica importante.

Viviamo in un periodo storico in un cui i libri hanno lasciato il passo ai social, al web: “E’ importante riscoprire il contatto con le persone e una libreria è questo – conclude Alessandra – Uno scambio continuo, dove si possono creare dei gruppi di interesse, riacquistando quello che nel tempo abbiamo perso”. Nasce la prima libreria a Tor Bella Monaca, non è business, è un sogno. Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-bella-monaca-il-12-maggio-apre-la-prima-libreria-del-quartiere/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.