«

»

Stampa Articolo

Tor Bella Monaca. “Combattiamo la paura con il colore”

murales-2-2L’associazione Tor Più Bella combatte il “grigio” caratteristico delle case popolari del quartiere e parte il progetto murales.

Tiziana Ronzio, presidente dell’associazione Tor Più Bella, racconta la “battaglia” del suo gruppo contro i pregiudizi sul quartiere in cui vive: “Abbiamo deciso di far fare il murale perché vogliamo che questo palazzo, (e lo stesso progetto lo abbiamo anche per gli altri) non sia più grigio. Vogliamo che chi entra a Tor Bella Monaca veda un po’ di colore e abbia meno paura”.

murales-3Questo progetto di rendere maggiormente accogliente l’intero quartiere in effetti già prende forma, su scala ridotta, nell’atrio del palazzo sito in viale Santa Rita da Cascia numero 50, prima “tavolozza” di una lunga serie di lavori previsti e progettati. Decorazioni natalizie e alberi dipinti accolgono i residenti, ed ora, nell’entrata inferiore, sorge appunto il murale, nuovo di zecca.

“L’idea del murale è nata dall’intenzione di portare la stessa aria di accoglienza dell’atrio anche sotto, all’altra entrata, molto buia e rovinata e completamente abbandonata. Di qui, l’idea di colorarla, così chi entra non ha paura”. L’opera, che ancora non è conclusa, ha iniziato a prendere forma il giorno domenica 17 dicembre: “Sono venute delle ragazze che si sono prestate tutto il giorno a stare con noi, e l’idea era di mostrare un uomo che esce dal grigiore, in modo da portare luce a queste case popolari di cui chiunque ne sente ha paura. C’è tanta brava gente come c’è anche gente che non è brava ma che ha tanta voglia di migliorare. Siamo anche tanti, 72 famiglie, con una percentuale alta di persone agli arresti domiciliari, però non significa che non siano delle brave persone”.

Sebbene le problematiche relative ad un quartiere tristemente noto come Tor Bella Monaca siano ben più gravi del progetto di un graffito, in realtà iniziative di questo tipo denotano uno slancio verso il cambiamento, la miglioria e le vere svolte in effetti, avvengono gradualmente, dalle piccole ma grandi cose come può essere la realizzazione di un murale. In più, è indice dell’esistenza di tante persone di cuore, come le realizzatrici dell’opera stessa, che hanno agito per pura voglia di partecipare a qualcosa di bello, senza remunerazione. “Sono state reperite tramite i ragazzi dell’associazione, che si occupano autonomamente di progetti ed iniziative del genere”.

Continua poi la Ronzio: “All’inizio volevamo pitturare la cabina elettrica di fronte al palazzo, ma non ci hanno dato il permesso. Adesso è pitturata perché quindici giorni fa l’Acea è venuta e ha pitturato: fino a poco tempo fa era un gabinetto pubblico, ecco perché ci era venuto in mente di intervenire. Quando abbiamo chiesto di poter fare un murale in modo da renderla visibile ci hanno detto di no, però capiamo anche le loro ragioni. Dove possiamo però agiamo, abbiamo l’altra entrata del nostro palazzo, con l’intenzione di continuare tutte le scale: il tutto dovrebbe avvenire intorno aprile – maggio”.

Questo per quanto riguarda una parte delle opere urbane, dal momento che l’estensione del progetto ad altri palazzi implicherà un lavoro che si protrarrà anche in altri mesi.

Le idee per lavorare sul quartiere sono tante, e Tiziana ci anticipa qualcosa: “Abbiamo preso anche il bocciodromo, non ancora ufficialmente – si tratta di un affidamento “verbale”, perché gli abbiamo tolto tanta immondizia, quindi questo ha già permesso, con tacito consenso, di “appropriarcene”, e abbiamo in mente di fare una festa di Carnevale”.

Scoperti tutti questi cantieri aperti, non ci resta che attenderne la realizzazione, se possibile, perché no, aiutare, ma sopra ogni cosa, bandire una volta per tutte i pregiudizi. Giulia Sfregola

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-bella-monaca-combattiamo-la-paura-con-il-colore/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.