«

»

Stampa Articolo

Tor Bella Monaca. A Largo Ferruccio Mengaroni, ronde contro gli atti vandalici

tbm popIn seguito ai numerosi atti vandalici, subìti dai condomini del civico 10 della Torre 2, i residenti si sono organizzati per proteggere quanto più possibile la palazzina da questo fenomeno .

Sono state danneggiate alcune porte antincendio, i plexiglass delle manichette antincendio sono rotti. Manca il blocco serratura del portone di entrata (lo stanno sostituendo i condomini con un autofinanziamento) . All’ultimo piano sono state rinvenute siringhe. Un appartamento è stato occupato da zingari. Questo quanto denunciato dai residenti della Torre 2 di largo Mengaroni, che, stanchi della situazione, si sono uniti per combattere contro il degrado che sta minando pesantemente le loro vite. Abbandonati dalle istituzioni, hanno scelto di fare da soli e di cercare di migliorare la situazione. “Siamo stanchi di non essere considerati, l’ Amministrazione è la grande assente in questa situazione”, commentano.

Tra i promotori dell’iniziativa Alessandro Stabellini che tra i tanti problemi denuncia in particolare il funzionamento di una sola pompa dell’acqua su tre presenti. Un fatto gravissimo in quanto se si dovesse rompere anche questa, che tra l’altro lavora continuamente sotto sforzo, non arriverebbe più acqua ai piani, creando notevoli problemi ai residenti. “Una situazione diffusa in tutte le torri – spiega Stabellini – chi più, chi meno, abbiamo tutti gli stessi problemi”.  nella totale assenza delle istituzioni competenti, i cittadini sono costretti a rimboccarsi le maniche e sopperire alle mancanze di chi dovrebbe amministrare e non lo fa da tempo. I cittadini fanno quello che possono. Fino a quando si parla di piccoli interventi, come cambiare una lampadina, riparare la serratura elettrica del portone d’ingresso, ci pensano da soli. Ma per interventi più grandi c’è bisogno dell’Amministrazione. “Qui paghiamo otto euro di affitto – riferisce una residente – purtroppo quando vai a chiedere 10 euro per effettuare una riparazione  o costituire un fondo cassa, non tutti sono propensi a partecipare”. Un’autogestione difficile da portare avanti, perchè oltre le difficoltà economiche ci si scontra con le barriere culturali che spesso si alzano quando si vive in luoghi dimenticati come queste torri.

“I residenti conclude Stabellini –  hanno deciso di impegnarsi in prima persona, rispettando le leggi  e le regole civili. Questa vuole essere la dimostrazione che i cittadini se vogliono possono contribuire a rendere il luogo in cui viviamo un posto migliore”. Massimiliano Missori

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/tor-bella-monaca-a-largo-ferruccio-mengaroni-ronde-contro-gli-atti-vandalici/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.