«

»

Stampa Articolo

Teatri in Comune: i vincitori ‘parziali’ vengono svelati

teatro okIl 24 novembre sono state aperte le buste con i nomi delle associazioni culturali che hanno fatto richiesta per l’affidamento delle tre strutture, che rientrano nel circuito dei ‘Teatri in Comune’. Ma quando entreranno effettivamente in funzione, visti i tempi stretti?

Con un certo ritardo e preoccupazione la riapertura dei Teatri in Comune potrebbe essere vicina. Secondo il bando a cui sono state sottoposte, le tre strutture interessate – Teatro Tor Bella Monaca, Teatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro Scuderie Corsini a Villa Pamphilj, appartenenti alla Rete “Teatri in Comune” – dovranno riaprire i battenti il 4 gennaio del prossimo anno. Il bando del Campidoglio – scaduto il 9 settembre – fu pubblicato in seguito ad accese proteste da parte delle compagnie teatrali che ne avevano richiesto da tempo la diffusione. Negli uffici del Dipartimento alle Attività Culturali capitolino il 24 novembre sono state svelate le buste contenenti i nomi delle associazioni che hanno fatto richiesta per l’affidamento dei tre teatri romani. Durante la seduta sono state valutate le offerte tecniche ed economiche di ciascun richiedente e sono state stilate delle classifiche. Le graduatorie provvisorie e definitive saranno pubblicate solo nelle prossime settimane.

Teatro QuarticcioloNomi e numeri provvisori

Nonostante non siano stati ‘ufficializzati’ i nomi dei vincitori (e ci sia la possibilità di effettuare ricorso al Dipartimento capitolino) si possono già evidenziare numeri importanti. Per il Teatro di Tor Bella Monaca sono risultati solo due i richiedenti: il Teatro Libero Molinari e la RTI con le associazioni Seven Cults, Teatro Potlach e La Casa dei Racconti, capeggiati dall’ex Direttore organizzativo, Filippo D’Alessio. Dopo l’analisi del Dipartimento – che ha valutato l’offerta tecnica e l’offerta economica, quest’ultima con un massimale di 40 punti – sono stati assegnati al primo 69 punti e al secondo 92,43, con una richiesta economica di 230.000 euro. Per il secondo lotto, il Teatro Biblioteca Quarticciolo, le associazioni che hanno partecipato al bando comunale (la Compagnia Molière, la RTI, formata da Trousse e Tramartis, e la Compagnia di Veronica Cruciani) si sono date del filo da torcere. Dalle diverse valutazioni la Compagnia di Veronica Cruciani, ex Direttrice Artistica dello spazio di Quarticciolo, ha ricevuto il punteggio più alto 84,10, con una richiesta economica di 175.971,34 euro, rispetto alla RTI Trousse e Tramartis con 84 punti e la Compagnia Molière con 70,23.

Anche per il Teatro Scuderie Corsini a Villa Pamphilj potrebbe essere confermata la vecchia gestione, come per le strutture di Tor Bella Monaca e Quarticciolo. La compagnia Teatro Verde di Veronica Olmi (ex Direttrice Artistica delle Scuderie) risulta, infatti, quella con un punteggio più alto (74,71 punti) con un’offerta economica di 170.000 euro, rispetto alle altre associazioni concorrenti che hanno conseguito un punteggio inferiore: Associazione ‘La cantera teatrale’ 63 punti, Linux Club Italia 45,44, l’associazione ‘Quarta Parete’ 42,84.

Le attività delle compagnie aggiudicatarie dei tre teatri – che s’inseriranno in seguito alle decisioni capitoline – riprenderanno dal 4 gennaio 2016 e dureranno fino al 30 giugno 2017. I tempi rimasti risultano, però, alquanto stretti: tra la burocrazia e le festività in arrivo ne rimarrà poco per i nuovi direttori, che dovranno destreggiarsi tra non poche difficoltà. I loro compiti saranno gravosi. Essi dovranno, infatti, progettare la nuova stagione teatrale, tenendo conto delle problematiche legate ad un inizio quanto mai ‘in ritardo’ e ad un pubblico desideroso della medesima qualità culturale, precedentemente offerta. I direttori artistici e organizzativi dovranno fare uno sforzo enorme, poi, per garantire una programmazione innovativa, volta a “stimolare la crescita culturale del tessuto cittadino, a valorizzare sia le realtà artistiche e creative locali (in riferimento al Municipio di appartenenza dello spazio) sia le forze culturali cittadine”. Riuscirà il Comune a ridurre i tempi della macchina burocratica e a garantire effettivamente la riapertura degli spazi culturali di periferia entro la data prevista? Melissa Randò

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/teatri-in-comune-i-vincitori-parziali-vengono-svelati/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.