«

»

Stampa Articolo

Sottomarino giallo, si attende il bando

Sottomarino GialloLa Giunta ha deliberato l’ok dallo scorso maggio, ma il bando per l’ex ludoteca ancora non arriva.

Procede a velocità ridotta il progetto di riqualificazione dell’ ex ludoteca “Sottomarino Giallo” a Tor Bella Monaca, tra scartoffie burocratiche e mancanza di coordinamento tra i vari organi del Municipio. La decisione su cosa farne è stata già presa: il 13 maggio la Giunta del VI Municipio, all’unanimità, ha deliberato di farne una “casa delle associazioni”, un punto nodale che dovrebbe coordinare gli enti e le sigle no profit che operano nella zona del Municipio. Già così l’idea sembra piuttosto vaga ed imprecisa, ma non è questo il punto. La decisione di dare via al bando è rimasta, per ora, senza un’attuazione pratica, dal momento che la pratica naviga ancora nel mare burocratico degli uffici di via Cambellotti.

La Commissione Patrimonio, guidata da Rosario Onorati, si è riunita martedì 28 ottobre proprio per dare uno slancio all’iniziativa, ribadendo come la pratica sia ormai diventata una questione tecnica di pertinenza degli uffici burocratici. Stupisce in ogni caso la distanza temporale tra la decisione della Giunta e le mosse della Commissione, un aspetto che rivela la mancanza di sinergia tra testa e braccio del Municipio. A lamentarsene è il consigliere Gianfranco Gasparutto: “Ciò che ritengo assurdo è che la Giunta ci abbia lasciati a noi stessi dopo la decisione di procedere al bando. Il ruolo della commissione era quello di dare un parere “politico” sull’utilizzo della struttura, un compito che noi abbiamo provato a svolgere con passione ed impegno in un territorio sensibile e problematico. Abbiamo incontrato delle problematiche piuttosto assurde – prosegue Gasparutto – basti pensare che per ottenere le chiavi dell’edificio abbiamo dovuto compilare pile di fogli e pratiche, chiavi che una volta ottenute si sono rivelate sbagliate. L’edificio era ostruito da un muro di rifiuti all’entrata, non siamo riusciti neanche ad avere una planimetria dello stabile, così per ora ancora non sappiamo precisamente com’è fatto l’ex Sottomarino Giallo. Quel che mi auspico – conclude Gasparutto – è che la Commissione non debba più andare in giro a vuoto per il quartiere senza gli strumenti per lavorare: noi la passione ce la mettiamo, è necessaria però la collaborazione di tutti.” Alessandro Bastianelli

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/sottomarino-giallo-si-attende-il-bando/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.