«

»

Stampa Articolo

Scuole Prenestino, posti in piedi per le nuove iscrizioni

sit in 1A denunciare la situazione il Comitato di Quartiere di Colle degli Abeti.

 “In prossimità dell’apertura delle iscrizioni – scrive in una nota Federico Verdicchio, Presidente del CDQ Colle degli Abeti – alle prime classi della scuola dell’obbligo (elementari e medie), denunciamo per l’ennesima volta la carenza di strutture scolastiche in grado di rispondere in maniera adeguata al numero sempre crescente di bambini in età scolare nel quadrante est del VI Muncipio. Sono ormai 4 anni che chiediamo la realizzazione di nuovi plessi per la scuola dell’obbligo in questa zona dimenticata nella quale sono stati edificati in pochi anni interi nuovi quartieri destinati per lo più a famiglie giovani. Nel quartiere di Colle degli Abeti (formato dai Piani di Zona  C2 Lunghezza e B4 Castelverde) di emergenze ce ne sono tante e gravi e abbiamo decine di “tavoli” aperti nel tentativo titanico di risolverne anche solo in parte qualcuna, ma questa della scuola dell’obbligo è la più odiosa perchè riguarda il presente e il futuro dei nostri figli ed  è stata denunciata con larghissimo anticipo rispetto al disastro attuale senza che in tanti anni, nonostante molteplici proposte di buonsenso fatte dai cittadini alle istituzioni preposte e la buona volontà di alcuni interlocutori istituzionali, chi di dovere trovasse soluzioni di ampio respiro. Sono stati realizzati interventi tampone (tramezzature di aule informatiche, di laboratori e teatri, scambi di plessi  ecc) che hanno solo rinviato la resa dei conti ed impoverito non poco gli strumenti e gli spazi necessari alle scuole dei nostri quartieri per implementare una didattica al passo coi tempi. Se per tutte le proteste, assemblee, manifestazioni, riunioni, sopralluoghi, mozioni, fatti in questi anni fosse stato posto un mattone oggi avremmo un nuovo edificio scolastico a disposizione. Invece solo chiacchiere e nemmeno l’inserimento di un’ apposita voce nel Bilancio capitolino”.

Tra le criticità il CDQ pone l’attenzione su alcune situazioni particolari come quella degli istituti comprensivi: “Gli I.C. della zona (Nuovo Ponte di Nona, Ponte di Nona Vecchio, Villaggio Prenestino)  sono ormai saturi e alle elementari si libereranno un numero di classi V  assai inferiore alle classi I  necessarie per soddisfare le prevedibili (e numerosissime) domande di iscrizione. Colle degli Abeti non ha scuole di alcun ordine e grado e si appoggia ai plessi dei quartieri limitrofi che però ormai,e non da oggi, non riescono nemmeno a ricevere tutte le domande di iscrizione dei residenti. Ogni IC sta “alzando” barriere  insormontabili tra quartieri sulla base del criterio della territorialità nel tentativo disperato di garantire l’accesso a scuola almeno ai residenti”. La proposta del CdQ Colle degli Abeti è “la realizzazione di  una scuola prefabbricata di qualità a Colle degli Abeti. La si potrebbe erigere in 2 mesi!In alternativa, ma sempre nelle more  di una nuova scuola, e sulla base dei numeri delle domande di iscrizione  occorre individuare soluzioni tampone”.

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/scuole-prenestino-posti-in-piedi-per-le-nuove-iscrizioni/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.