«

»

Stampa Articolo

Scuola Pozzi: l’Amministrazione (finalmente!) si accorge di Lorenzo

In seguito all’articolo pubblicato sul numero del 19 settembre riguardo alla storia del piccolo Lorenzo, il Municipio si attiva nella persona del consigliere Sardone: “Arriva il sopralluogo per abbattere le barriere architettoniche”.

posto autoHa fatto indignare il nostro articolo sul caso di Lorenzo Di Sante, dai genitori fino alle più alte cariche del Campidoglio. Ci si chiede dove stessero gli amministratori pubblici, consiglieri e assessori, prima che il nostro giornale raccogliesse e pubblicasse la incredibile, quanto vergognosa, storia raccontata per voce di Stefano, il papà del piccolo di 6 anni, purtroppo afflitto da una malattia neuromotoria. E’ mai possibile che Roma, sempre la Capitale del Mondo, si trovi ancora oggi ad avere nelle scuole, e anche nei quartieri e uffici pubblici, barriere architettoniche, che, nel caso specifico, stavano impedendo a Lorenzo di poter fruire degli spazi scolastici.

L’episodio, lo ricordiamo, interessa l’Istituto Comprensivo ‘Antonio De Curtis’ e, precisamente, la scuola primaria ‘A. Pozzi’ in via Casilina, all’altezza di Torrenova. In sintesi, il padre aveva richiesto, con largo anticipo viste le tempistiche burocratiche, di adeguare un bagno-spogliatoio e di installare un montascale per consentire a Lorenzo di raggiungere la palestra. Ma il 16 aprile scorso il Dipartimento Sviluppo e Infrastruttura e Manutenzione Urbana di Roma Capitale aveva risposto picche: “Questo ufficio ha eseguito un sopralluogo tecnico – ha risposto l’ingegner Di Tosto, Dirigente della UO 8, protocollo 20484 – al fine di verificare la fattibilità di quanto richiesto. Avendo constatato la possibilità di installare un montascale per garantire l’accesso anche a persone carrozzate, è stato redatto un progetto tecnico ed economico, ma non avendo a momento risorse disponibili, l’intervento verrà inserito nel Piano Investimenti 2016-2018”.

Ma finalmente la svolta grazie al nostro articolo, non di certo all’Amministrazione (che si pagano a fare allora?).  I rappresentanti dei genitori della scuola Pozzi si sono recati il 21 settembre in Municipio, rivolgendo un appello al consigliere (Gruppo Misto) Giuseppe Sardone che spiega: “Ho letto il vostro articolo – spiega il consigliere – ho incontrato in Municipio i rappresentanti dei genitori della scuola. Mi sono recato immediatamente presso l’ufficio tecnico del Municipio e ho parlato con i responsabili per la manutenzione scuola, Cerone e Fabbri, che, con  grande collaborazione,  mi hanno consegnato una lettera che era stata spedita al Dipartimento a marzo 2015, che però  non aveva ottenuto riscontri. Così ho contattato la segreteria del Sindaco chiedendo un intervento immediato e con solerzia sono intervenuti sul SIMU . Stamattina, 22 settembre, ho ricevuto conferma rispetto all’intervento di verifica che avverrà già tra il 23 e il 24 settembre. Dopo il sopralluogo partiranno i lavori. Sono rimasto basito dalla paralisi del Municipio. E’ evidente che fare un consiglio ogni due mesi  rallenta la macchina amministrativa”. Staremo a vedere, restando con le antenne dritte.

In collaborazione col Direttore Federica Graziani

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/scuola-pozzi-lamministrazione-finalmente-si-accorge-di-lorenzo/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.