«

»

Stampa Articolo

Scipioni salva la maggioranza…con le Opposizioni

consiglio vuotoIl Presidente del Municipio ritrova i numeri della maggioranza grazie all’accordo con le consigliere di minoranza Breccia e Colagrossi, per le quali nomina assessore Ugo Sodano. Alla faccia del rinnovamento.

Avevamo anticipato, nei numeri precedenti, un certo movimento nelle file del centrodestra, orchestrato per supportare, in Aula, il Presidente Scipioni, rimasto orfano dei 5 consiglieri del Pd (Angelucci, Compagnone, Grasso, Gasparutto e Onorati) che sono passati, almeno in teoria, dall’altra parte dell’emiciclo municipale, su indicazione del commissario romano Orfini e di quello municipale Migliore. Il tempo ci ha dato ragione e quelle indiscrezioni, sussurrate nei corridoi di via Cambellotti, hanno trovato riscontro nei giorni scorsi.

E’ ufficiale, le consigliere Annamaria Breccia e Claudia Colagrossi, elette nel Popolo delle Libertà (la seconda, poi, era considerata il pupillo del Presidente Lorenzotti), sono passate col centrosinistra, affianco al Pd, quello defenestrato dallo stesso Orfini, e con la Lista Civica Marino. Con loro, si mormora, Gabriele Paparelli, nato politicamente con Alleanza nazionale (è stato prima vicino a Sergio Marchi, poi all’ex-deputato Antonio Mazzocchi e, infine, all’ex-consigliere comunale Di Cosimo, molto legato al senatore Augello). Poi c’è il caso di Stirparo (Sel), entrato al posto del dimissionario Mastrantonio, il quale, secondo molti, sarebbe pronto ad appoggiare, di volta in volta, le decisioni del Presidente e della maggioranza (è bene ricordare che nel VI il suo partito si era presentato in un’altra coalizione alle elezione amministrative e che, contrariamente a quanto era successo in Assemblea Capitolina e negli altri Municipi, sedeva negli scranni delle opposizioni). La quadratura del cerchio sembrerebbe fatta.

E per suggellare l’accordo, e garantirsi i numeri in Consiglio, Scipioni ha pensato bene di concedere alla neocordata capitanata dalla Breccia, che di cambi di casacca se ne intende, il posto in Giunta lasciato vacante dall’ex-vice presidente Palmisano, quello pescato dal VII Municipio. La scelta dell’ormai ex-Pdl (poi Ncd) è caduta, guardate la combinazione, su Ugo Sodano, amico e partner politico della Breccia, fin dai tempi della Democrazia Cristiana. A Sodano, che rappresenta l’esatto contrario del rinnovamento, un po’ com’è stato con Verticchio e la Madama, figlia di Antonio, è spettata la delega all’urbanistica.

La (nuova) maggioranza, tra vecchi e nuove entrate, può contare su 13 consiglieri esatti, tanti quanti ne richiede il Regolamento. I certi sono i 6 fedelissimi dell’ex-Pd (Giammarini, Criscuolo, Consolino, Gidaro, Pelone e lo stesso Scipioni), i 3 della Lista Civica (Mattei, Argenti e Sbardella), il socialista Reali e poi c’è la Breccia, la Colagrossi e, molto probabilmente, Paparelli. Infine, c’è Stirparo, il jolly della situazione, con un piede in maggioranza e uno all’opposizione.

 David Nicodemi

 

 

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/scipioni-salva-la-maggioranza-con-le-opposizioni/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.