«

»

Stampa Articolo

Scipioni punta alla vittoria delle primarie del centrosinistra

Scipioni MarcoCandidato alle primarie del centrosinistra per la Presidenza dell’ VIII Municipio, Marco Scipioni ci parla del suo programma per il territorio.

Già nel 2011 Marco Scipioni era stato eletto consigliere municipale. A lui venne affidato il ruolo di capogruppo negli allora DS. Nel 2006 è nuovamente eletto, raggiungendo il più alto numero di voti, e ricopre di nuovo il ruolo di  capogruppo con Il Pd e di Presidente della Commissione Sevizi Sociali – Sanità. Da membro dell’assemblea romana del Pd si è battuto contro la privatizzazione di Acea a fianco del gruppo comunale ed è stato protagonista nella battaglia contro la discarica di Corcolle, che lo ha visto scontrarsi con l’attuale dirigenza del Pd locale.

Perché ha deciso di candidarsi?

Perché credo sia possibile portare un cambiamento totale all’interno del Consiglio Municipale dell’ VIII Municipio e traghettarlo lontano dagli scandali del suo recente passato, fatto di illegalità e sprechi. Voglio lottare per la liberazione del nostro municipio dall’attuale maggioranza di destra. Ho ricevuto la richiesta di oltre 3mila cittadini che insieme a me vogliono partecipare a questa importante sfida. Auspico un rinnovamento totale della rappresentanza municipale per far tornare il nostro territorio ad essere uno dei motori dello sviluppo economico, sociale e culturale della Capitale, puntando ad una rappresentanza del centrosinistra legata a qualità, competenza e trasparenza. Voglio un municipio trasparente che consenta a tutti i cittadini, anche attraverso le nuove tecnologie, di vedere cosa accade, come vengono prese le decisioni e come viene utilizzato il denaro pubblico.

Cosa intende fare per quanto riguarda la sanità?

Voglio realizzare una sanità più vicina alle esigenze dei cittadini, in cui si taglino gli sprechi e non le strutture. Soprattutto mi impegnerò per l’apertura di nuovi poliambulatori nei territorio come Ponte di Nona, Castelverde, Lunghezza, Corcolle, Tor Bella Monaca, Finocchio, Borghesiana.

Altro Tallone d’Achille del Municipio sono le scuole. Cosa ne pensa?

Credo che sia necessario realizzare un piano di riqualificazione degli edifici scolastici, perché è fondamentale che i nostri ragazzi frequentino scuole dignitose che possano anche fornire innovativi strumenti per la didattica. Soprattutto il mio impegno sarà dedicato alla realizzazione di scuole nel versante prenestino che, visto l’enorme aumento demografico che sta vivendo, necessita di nuove strutture scolastiche, in particolare nel quartiere di Ponte di Nona.

Crede sia possibile ricreare occupazione in questo Municipio?

Assolutamente, soprattutto è necessario perseguire una politica che premi l’occupazione stabile e qualificata, contro la precarietà e l’idea di competitività giocata solo sul peggioramento dei diritti dei lavoratori. Per fare questo credo sia opportuno l’utilizzo dei fondi europei. Credo anche che i cittadini del Municipio dovranno essere impiegati nella riqualificazione delle nostre borgate, ma anche nel progetto della raccolta differenziata. Bisogna perseguire un modello di sviluppo che punti sulle reti di ricerca e dell’innovazione, finanziamenti e servizi per le start – up di impresa e per i giovani.

Per la cultura ha in previsione qualche progetto?

Mi batterò per l’apertura di nuove biblioteche e per riaprire il teatro di Torre Spaccata e Tor Bella Monaca. Inoltre il mio massimo impegno andrà per ottenere il completamento della Città dello Sport, che dovrà diventare la sede di eventi per tutta Roma.

Nel suo programma quanto spazio ha dedicato all’ambiente?

Moltissimo. Sono stato uno dei maggiori esponenti nella battaglia contro la discarica di Corcolle e credo fortemente nel metodo della raccolta differenziata per lo smaltimento dei rifiuti. Inoltre mi impegnerò per stabilire regole chiare contro la selvaggia prolificazione di antenne e ripetitori. Credo in un modello di sviluppo che punti su energia pulita.

Nel versante prenestino è molto sentito il tema della sicurezza. Ha qualche proposta?

Avevamo già deliberato all’epoca la realizzazione di una caserma in quel versante. In questi anni nulla è stato fatto in merito. Credo fortemente che i quartiere di Castelverde, Villaggio Prenestino, Lunghezza e Corcolle abbiamo diritto a vivere in quartieri più sicuri e questo è possibile solo attraverso la realizzazione di un presidio delle forze dell’ordine.

Un altro tema caldo è quello della mobilità. Cosa ne pensa?

Credo che i cittadini del Municipio abbiano diritto di poter godere di una mobilità razionale e competitiva. Bisogna restituire dignità al trasporto pubblico. Attueremo un vero sistema di controllo, che verifichi il servizio che deve essere reso e presenteremo un nuovo modello per raggiungere i quartieri abbandonati. Lavoreremo anche per la crescita delle piste ciclabili e aree pedonali. Un obiettivo che mi sono prefisso è l’abolizione del pagamento del casello autostradale per i cittadini di Ponte di Nona e zone limitrofe. Prima di far pagare è necessario che i miei cittadini possano vantare servizi alla stregua di quelli dei quartieri centrali.

Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/scipioni-punta-alla-vittoria-delle-primarie-del-centrosinistra/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.