«

»

Stampa Articolo

Rocca Cencia, prezzi poco… popolari

Alloggi popolari a Rocca CenciaLe case sono state acquistate dal Comune ad un prezzo maggiore rispetto al prezzo di vendita. Un favore non da poco per qualche imprenditore noto.

Centocinquanta alloggi, invenduti, acquistati dal Comune di Roma in blocco a prezzi gonfiati. Uno spreco? Forse. Un piacere per qualcuno? Probabile. Ma per capire bene la questione bisogna conoscere i particolari della storia. L’Assessore alla casa Antoniozzi nel lontano 2009 firma un provvedimento al Comune di Roma, per l’acquisizione di 5 fabbricati da destinare ad alloggi popolari. Per pura coincidenza, circa un anno prima, nell’estate del 2010, erano state ultimate, guarda un po’, 5 palazzine a Rocca Cencia a due passi dallo stabilimento Ama. Le coincidenze, però non sono finite: quelle costruzioni sono state realizzate su un’area destinata a verde pubblico che però, grazie ad una variante della Giunta Marrazzo nel giugno del 2007 sono diventate edificabili come per incanto.

Così le 5 per un anno circa rimangono lì,  in attesa di qualche compratore, nonostante la promettente e accattivante intermediazione dell’ “Immobildream”. Ma facciamo un passo indietro per tornare al bando: nel 2009 fu vinto dalla società Tam Sas, con il compito di trovare gli alloggi idonei, e  Rocca Cencia con il suo comparto “Le gardenie” corrispondeva perfettamente alle necessità del caso. Ma cos’è la Tam Sas? E’ una società di un certo Giuseppe Dell’Aguzzo, collaboratore, per così dire, abituale in alcuni cantieri della ditta Marronaro. La società Land srl, che effettua esplorazioni archeologici, a tal proposito, ha riportato che è la Marroimpresa Sas di Giuseppe Dell’Aguzzo ad avergli commissionato l’incarico dei sondaggi  nella zona tra Prenestina e Rocca Cencia. Al quale Marronaro, del resto, è legato il marchio Immobildream, perché da sempre usufruisce dell’intermediazione di questa società.

L’Immobildream è una società di intermediazione immobiliare il cui Presidente, Roberto Carlino, altro non è che Presidente Commissione Ambiente e cooperazione tra i popoli. Se questo non è il regno del conflitto di interesse: un imprenditore del settore immobiliare che deve tutelare il patrimonio ambientale; il vincitore del bando, la Tas srl va a braccetto con l’Immobildream , deve scegliere gli alloggi che il Comune dovrà acquistare.

Prezzo di vendita: 2600 euro al metro quadro, quando in zona il prezzo di mercato di allora si aggirava tra i 2000 e i 2400. Prezzi lussuosi per case che nessuno avrebbe mai comprato. Forse per la crisi del settore; forse per il cattivo odore proveniente dallo stabilimento Ama. Di certo l’acquisto in blocco del Comune è stato un vero affare per molti.

Jessica Santini

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/rocca-cencia-prezzi-poco-popolari/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.