«

»

Stampa Articolo

Ripartono i lavori dell’Aula

Consiglio primoAl primo Consiglio targato Scipioni viene eletta Presidente dell’Aula Ambra Consolino e vicepresidenti Mattei e Amici.

Parte con più di un’ora di ritardo il primo consiglio municipale dell’era Scipioni. A rendere tardivo l’ingresso dei consiglieri di maggioranza la candidatura di Ambra Consolino come Presidente del Consiglio. La Lista Civica, nelle segrete stanze, si oppone fermamente a questa candidatura che definiranno poi “imposta e fuori luogo”. Sarà  proprio il capogruppo Di Bella che farà più ostruzionismo a questa scelta. Alcuni oppositori, nei giorni precedenti, c’erano anche nelle fila del Pd tra i consiglieri appartenenti all’area DEM, Grasso e Gasparutto.

Alla fine tutti scelgono la coesione per evitare uno scivolone della maggioranza proprio al primo Consiglio. A presiedere i lavori dell’Aula il consigliere più votato, come vuole tradizione, Valter Mastrangeli che legge un discorso tutto incentrato sulla collaborazione tra maggioranza e opposizione. L’applauso più forte scroscerà quando ringrazierà Marco Dari, Presidente del Consiglio per quasi 5 anni nell’Amministrazione Lorenzotti. Si parte con  la convalida dell’elezione del Presidente del Municipio e dei consiglieri per passare poi all’elezione del Presidente del Consiglio. Con 16 voti, tutta la maggioranza, viene eletta Ambra Consolino, 2 per Veronica Mammì del Movimento 5 Stelle, 6 per Amici e una scheda bianca (quella di Mastrantonio in quota Sel all’opposizione). Sarà l’unica donna della maggioranza a guidare i lavori dell’Aula per i prossimi 5 anni. Una responsabilità enorme per una ragazza alla prima esperienza, vergine in quanto a  nozioni amministrative. Scivola via, senza problemi, l’elezione dei vicepresidenti: Mattei con 16 voti e Amici con 6. E’ il momento del giuramento del Presidente Scipioni che, in modo inconsueto, non presenta il suo programma in Aula.

Iniziano gli interventi dei consiglieri. Lorenzotti, presidente uscente del Pdl ora consigliere di opposizione, chiede che “le commissioni possano farsi di pomeriggio in modo da poter consentire a tutti di non sprecare giorni lavorativi” e promette “un’opposizione basata sui fatti e non sulle persone perché noi siamo di un altro stile”. Interviene anche l’acerrimo nemico di Scipioni durante la campagna elettorale, Roberto Mastrantonio, che promette “un’opposizione costruttiva” ma si riserva di ascoltare prima il programma della maggioranza. Il primo consiglio lascia indenne la maggioranza nonostante ci siano già insofferenze tra i consiglieri. E siamo solo al primo Consiglio!

Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/ripartono-i-lavori-dellaula/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.