«

»

Stampa Articolo

Riceviamo e Pubblichiamo

Gentile Direttrice de “LA FIERA DELL’EST”

in merito all’articolo da voi pubblicato in data 18 gennaio 2014 che trattava dei problemi della “VALLE BORGHESIANA”, noi Presidenti dei Consorzi da voi imputati come demolitori, teniamo a precisare quanto segue:

  1. innanzi tutto l’incontro del 17 Dicembre 2013 con il Sindaco di Roma Dott. Ignazio MARINO non è stato affatto segreto, come è stato più volte da Voi sottolineato nell’articolo, infatti l’incontro, con i presidenti della VALLE BORGHESIANA, è stato pienamente pubblicizzato ed erano presenti tutti i PRESIDENTI DELLA VALLE BORGHESIANA;
  2. Infatti, proprio perchè il Nostro Municipio presenta tante e diverse realtà, noi presidenti, di comune accordo con le autorità Municipali e Comunali, abbiamo incontrato nei locali Sala Riunioni al piano primo del Municipio a porte aperte, il Sindaco Dott. MARINO proprio per poter esporre in modo esaudiente e dettagliato, l’annoso, ultraquarantennale, problema dei passaggi di proprietà non stipulati nei territori dei consorzi “DUE COLLI” e COLLE REGILLO”, passaggi bloccati per l’avvenuta messa in liquidazione coatta della Società “LA SCATOLA SRL”. Dopo tante promesse mai realizzate, da parte delle varie componenti politiche sia di destra che di sinistra, finalmente si intravede una “LUCE” che potrebbe portare alla risoluzione del problema, proprio per l’avvenuto coinvolgimento da ns parte sia del Sindaco Dott. MARINO, sia del ViceSindaco e Assessore al Patrimonio, Sviluppo e Valorizzazione Luigi NIERI, sia dell’assessore Comunale del Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Dott. CAUDO, sia del Presidente del Municipio VI Dott. Marco SCIPIONI, che hanno studiato, approfondito e Snocciolatola questione con i “CONTATTI GIUSTI” con i rappresentanti Legali della Società “LA SCATOLA Srl”, giungendo a varie proposte di accordo che dovranno essere valutate URGENTEMENTE.
  3. L’Urgenza nasce dalla necessità di regolarizzare il vasto territorio dei Consorzi “DUE COLLI e “COLLE REGILLO” per permettere l’attuazione del TOPONIMO nell’intero comprensorio della VALLE BORGHESIANA, che dovrà ESSERE UNICO E NON DIVISO come vorrebbe per meri interessi economici, il Sig. Luciano BUCHERI capo “INDISCUTIBILE” dell’associazione “ CONSORZIO DELLE PERIFERIE ROMANE”;
  4. PERCHE’ UNICO? Proprio per poter permettere alle 4500 famiglie da Voi citate nell’Articolo, non di stare in una situazione di pericolo per il nostro operato, operato tra l’altro portato avanti da tantissimi anni da tutti noi presidenti e cittadini dei consorzi della Valle Borghesiana, gratuitamente e con forte impegno personale, sottraendo ore al proprio lavoro e ore alle proprie famiglie, ma di poter rientrare “TUTTI UNITI” nel TOPONIMO così da poter avere finalmente condizioni di vita DIGNITOSE E UMANE, proprio per la realizzazione con l’avvenuto Toponimo, di tutte quelle opere primarie e sociali che ancora parecchie famiglie del Ns territorio sognano ad occhi aperti, proprio perchè tante famiglie non hanno ancora servizi di primaria necessità (impianto fognanti, idrici, illuminazione pubblica, strade asfaltate, scuole, asili, biblioteche, parchi, servizio di trasporto pubblico adeguato, viabilità decente, ecc.) . E proprio per sottolineare e sancire questo CONCETTO DI VITA in data 23 dicembre 2013 al protocollo n° 164880 è stata presentata dal “COORDINAMENTO DELLA VALLE BORGHESIANA” , sottoscritto da tutti i presidenti dei consorzi aderente al Coordinamento, tranne il Presidente del Consorzio “ COLLE APERTO” una lettera aperta dove si confermava la “INSCINDIBILITA’ DEL TOPONIMO della VALLE BORGHESIANA” in rispetto della delibera del Comune di Roma 189/2005. Ma soprattutto intendiamo ribadire, affinchè sia ben chiaro e comprensibile sia a chi ha scritto l’articolo da noi contestato e sia a chi lo ha suggerito, il concetto politico che si si attuasse l’esclusione dei Consorzi Due Colli e Colle Regillo dal Toponimo stesso, SI ALLUNGHEREBBERO NOTEVOLMENTE, E IN MODO NON PIU’ ACCETTABILE, i tempi di attuazione del Toponimo stesso. Questa esclusione, e intendiamo ribadire e sottolineare con forza al Vs giornale, lascerebbe ancora per tanto tempo a venire le 4500 famiglie, in questa situazione di stasi, di precarietà, cioè in un limbo infernale e non più sopportabile. Creerebbe, cioè, un esclusione non temporanea ma perpetua , negando agli abitanti di questi due Consorzi, la loro regolarizzazione “A UNA VITA CIVILE”, anche perchè,  questo è un problema grave da sottolineare, questa esclusione renderebbe queste famiglie schiave e ricattabili da chiunque gli prospetti una soluzione del problema.
  5. Intendiamo con  questa nostra nota chiarire il concetto che la situazione di questi territori è talmente particolare e unica nel suo genere che si può permettere di parlare e discutere del problema solo chi lo conosce a fondo perchè vissuto sulla propria pelle come noi abitanti e può permettersi di discutere chi l’argomento lo ha studiato a fondo e in modo particolareggiato come il Ns Sindaco Dott. Marino o il Ns Presidente del Municipio VI Dott. Scipioni e no certo chi vive queste zone al limite del vivere civile usandolo come dormitorio o bacino elettorale così come il Consigliere Comunale e particolare ancora più importante PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE LAVORI PUBBLICI di Roma DARIO NANNI che del problema non si è mai occupato a fondo ma molto superficialmente pur abitando nel Consorzio Due Colli, così come non si può permettere di parlare e giudicare, senza essere a conoscenza diretta del problema ma solo per riferimento da parte di terze persona interessata economicamente come chi ha scritto l’Articolo.

Con questa nostra nota intendiamo, ringraziare dell’interessamento del Presidente del Municipio VI Dott. MARCO SCIPIONI  e del sindaco di roma Dott. IGNAZIO MARINO che il problema dei passaggi che da 44anni ancora non si risolve sta avendo sicuramente l’interessamento giusto  e  fermamente vogliamo sottolineare che all’incontro erano presenti non solo il Sig. Mauro BALDI presidente del Consorzio DUE COLLI e il Geom. Amedeo DEL VECCHIO presidente del Consorzio VALLE MARGHERITA ma tutti gli altri rappresentanti del “COORDINAMENTO DELLA VALLE BORGHESIANA” rappresentanza civile da noi costituita legalmente che controfirmano la presente nota e nella Precisazione

 

Firmato

Sig.      Mauro Baldi Presidente del Cons. DUE COLLI

Sig.      Francesco Caruso Presidente del Cons. COLLE REGILLO

Sig.      Enrico Reali Presidente del Cons. PEROSELLE

Sig.      Amedeo Del Vecchio Pres. del Cons. VALLE MARGHERITA

Sig.      Marcello Russi Pres. del Cons. CAPANNA MURATA

Sig.      Emiliano Cataldi Pres. del Cons. VALLE SERENA

Ringraziandola anticipatamente per la sua attenzione volevo chiederle di inserire nel Vs Giornale di prossima uscita questa nota di rettifica al Vs articolo in base all’Articolo 8 della Legge sulla stampa 47/1948 (Diritto di replica)

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/riceviamo-e-pubblichiamo-2/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.