«

»

Stampa Articolo

Riapre l’Ex Enaoli, dubbi sull’affidamento

Interno teatro ex EnaoliDopo 8 anni di oblio torna in scena il teatro di Torre Spaccata. La struttura ospita la prima parte del Progetto Open, organizzato da Ottavo Atto con il sostegno dell’Amministrazione.

Dopo una chiusura durata 8 anni,l’ex Enaoli di via Torre Spaccata 153 ha riaperto le proprie porte alla cittadinanza. Una vittoria per il quartiere e per tutti i promotori dell’iniziativa. Il 26 novembre si è tenuta la presentazione ufficiale alla presenza dei politici del VI Municipio (presenti tra gli altri Scipioni, l’Assessore alla Cultura Di Maso e il Presidente Comm. Cultura Sbardella) e degli organizzatori. Direttore Artistico, grazie al progetto Open, della struttura è Benedetto Cesarini, Presidente dell’Associazione  Ottavo Atto che precisa di “non essere gestore né ufficioso né ufficiale” e di non voler rispondere a domande relative all’affidamento dell’Enaoli. Ad aprire la programmazione Erri De Luca, con il reading “Aria di Mare”.

Il mistero dell’inaugurazione. E’ saltata subito agli occhi la modalità in cui è stata organizzata l’inaugurazione, non in pompa magna ma sottotono. Una struttura chiusa per 8 anni che alla sua riapertura non gode degli onori dell’occasione: nessun invito né ad autorità regionali né comunali. Effettivamente tutta sulla vicenda calano alcune ombre che riguardano sia l’affidamento pro tempore all’associazione Ottavo Atto, sia la destinazione d’uso della struttura.

cremonesiLa storia. Nel 2006 l’allora Direttore del Municipio Bianchini chiuse per motivi di sicurezza la struttura. L’allora Presidente Scorzoni, in collaborazione con il consigliere Cremonesi, ex Vicepresidente della Commissione Cultura nella scorsa amministrazione, lavorarono per realizzare un percorso culturale, finanziando con 100mila l’aula magna del Liceo Amaldi e con 400mila euro l’Enaoli. Nel 2007 svilupparono un progetto per la riqualificazione della struttura, ma trovarono immediatamente un primo scoglio: “L’Enaoli – spiega Cremonesi- era della Regione Lazio che non ne voleva sapere di appoggiare la riqualificazione. Così riuscimmo ad inserire nell’operazione il Comune che si fece da garante della struttura. L’avremmo voluta trasformare in un teatro, un luogo in cui le associazioni del territorio potessero organizzare iniziative culturali, visto che il Teatro di Tor Bella Monaca allora poteva ospitare pochi eventi di questo tipo. I tecnici ci dissero che la struttura non poteva essere un teatro e doveva restare una sorta di aula civica”. Nella scorsa Amministrazione, Cremonesi, insieme all’ex Presidente della Commissione Cultura Villino, lavorarono sulla questione proponendo che la gestione dell’Enaoli fosse  decisa tramite avviso pubblico aperto alle associazioni locali. La struttura, invece, fu affidata alla Cooperativa Pegasus che, con un accordo tra privati, l’ha oggi affidata momentaneamente all’associazione Ottavo Atto. “Mi chiedo, se la struttura è pubblica per quale ragione la deve gestire un privato tramite un affidamento diretto? In funzione di cosa di una delibera, di un bando?”, tuona Cremonesi. Effettivamente non sono ad oggi chiari i termini per cui Cesarini possa usufruire dell’Enaoli e organizzare  spettacoli teatrali. Tra l’altro, prima di aprire un ‘teatro’ è necessario che la commissione spettacolo faccia un sopralluogo per le valutazioni del caso. “Sembra di leggere un movimento di Cesarini – commenta Cremonesi – che prima era dialogante e accomodante con Lorenzotti e oggi lo è con Scipioni. Mi rammarico di non aver visto una grande inaugurazione con il taglio del nastro del nostro sindaco”  Nella scorsa amministrazione, Cremonesi e Scorzoni fecero una denuncia alla Procura della Repubblica per l’affidamento diretto della scuola di via dei Tordi. “Come si fa ad affidare pro tempore una struttura pubblica?”, chiosa Cremonesi.

Federica Graziani e Manuel Manchi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/riapre-lex-enaoli-dubbi-sullaffidamento/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.