«

»

Stampa Articolo

Quarticciolo. Via Ugento, senza luce i residenti non trovano pace

JpegPer l’ennesima volta nel giro di pochi mesi gli abitanti delle palazzine di proprietà dell’ ATER, di via Ugento 31, 33, 35 e 37, nel quartiere di Quarticciolo, si sono trovati senza elettricità. Molti di loro ne stanno ancora subendo le conseguenze.

Basterebbe che le unità di competenza si recassero sul luogo ed entrassero in ogni appartamento per rendersi conto della grave situazione di ogni condomino residente negli stabili, perché quando viene detto che le case sono fatiscenti e cadono a pezzi non è un’esagerazione bensì la reale situazione del quartiere. Molti di loro sono gravemente malati: c’è chi è malato di cuore, chi sta combattendo contro un tumore, chi deve sottoporsi a costanti cure perché in dialisi, chi è stato colpito da epatite o chi semplicemente ha bisogno costante di aerosol perché asmatico. Va da se che l’elettricità è un servizio necessario, vitale in molti casi.

Alla base del servizio il fatto che gli inquilini non sono gli assegnatari degli appartamenti ma risultano occupanti abusivi. I contratti con la Acea non sono in alcuni casi a nome di chi realmente abita le case. Una situazione che va avanti da più di dieci anni e che proprio le condizioni dello stabile rendono di difficile soluzione. Nello stato in cui si trovano le case non possono essere né assegnate né tantomeno vendute.

JpegGli appartenenti, se così possono ancora essere chiamati, hanno subito diversi crolli a causa delle infiltrazioni che creano umidità e muffa. Una condizione che non favorisce chi è già colpito da gravissime malattie. In alcuni casi, alcuni residenti non hanno la luce in casa e sono costretti ad illuminare le stanze con delle piccole torce portatili. Per non parlare degli odori nauseabondi provocati dalla muffa.

“Sono tre anni che abito qui e 29 anni che faccio la dialisi, con problemi di respirazione, artrite reumatoide – racconta  Pamela Flores – se mi tagliano la corrente mi recano gravi danni, avendo bisogno di fare aerosol per attacchi di asma e ansia. Sono invalida al 100% ed ho preso ora l’accompagno con l’aggravamento, ma devo andare avanti con 270€ al mese non potendo più lavorare. Le case qui sono piccolissime, con le tubature risalenti ai tempi di Mussolini, perdite di acqua e ovviamente umidità, situazione che per me è nociva per ossa e polmoni. I tubi perdono e le stanze sono piene di muffa. E’ pieno di animali e con le mie difese immunitarie basse non è una situazione che posso portare ancora avanti per molto. Ci era stato detto che avevano dei soldi da parte per sistemare le nostre case, ma non è mai stato fatto nulla. Spero tanto che ci mettano in regola, perché noi vogliamo esserlo, vogliamo pagare il condominio, la corrente anche se non abbiamo i contatori, le pulizie delle scale che ora vengono fatte da noi“.

Jpeg“Io ho 74 anni, soffro di aritmia cardiaca – racconta un altro residente – ogni 15 giorni devo andare a togliere il sangue per vedere i valori come stanno, ogni giorno prendo obbligatoriamente delle pasticche salva vita. Mia moglie tra 15 giorni deve operarsi avendo un tumore al seno. Stiamo già molto male, se mi tolgono di nuovo la luce non sappiamo come fare, mia moglie deve fare la chemio, come faccio? Dove vado a sbattere la testa? Ecco come stiamo noi, se arrivano delle brutte conseguenze dopo l’operazione non possiamo stare senza luce. Quando ci hanno staccato la luce ci hanno addirittura denunciato le forze dell’ordine, abbiamo manifestato, e la sera sono tornati ad attaccarla, ma non noi abbiamo fatto proprio niente, tutto il disguido lo hanno creato ATER e Acea tra di loro, perché il primo ha dato l’ok all’altra per venire a riattaccare la luce. Non possiamo più vivere così“.

I vigili del fuoco consigliano lo sgombero dello stabile, ma nessuno sa dove andare, ed i più anziani non vogliono lasciare per nessun motivo le loro case.

Il problema è infatti stato esposto anche al Presidente del V Municipio Giovanni Boccuzzi, dal quale di sono recati i residenti stessi. Marta Reitano

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/quarticciolo-via-ugento-senza-luce-i-residenti-non-trovano-pace/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.