«

»

Stampa Articolo

Quando una strada può salvare delle vite

Ogni minuto può essere prezioso quando si deve intervenire per prestare soccorso.

La Misericordia Roma Sud di via Lentini svolge operato di soccorso con mezzi di autoambulanze propri sul territorio dell’ VIII Municipio raggiungendo, se necessario anche la zona a ridosso dei Castelli Romani. Un servizio di volontari, realizzato in collaborazione con il pronto intervento del 118 e che, dal 2003 circa, ovvero dalla data della sua fondazione ha sede a Borghesiana, in un terreno della Provincia di Roma tra l’ITI Sandro Pertini e la Polisportiva Borghesiana. Unica via di accesso per prestare soccorso è via Lentini che spesse volte, in particolare in occasione di qualche evento importante nei campi della Polisportiva, è difficilmente percorribile per i mezzi di soccorso. Nonostante il cartello di divieto di sosta, infatti, le auto parcheggiate da entrambi i lati bloccano l’ambulanza. E impediscono, il tempestivo soccorso richiesto in casi di emergenza sanitaria. La Misericordia Roma Sud per evitare l’ingorgo e per avere un’altra via di accesso per poter intervenire con i tempestività ha avanzato un’ipotesi: esiste una strada alle spalle del prefabbricato della sede che un tempo veniva utilizzata regolarmente. Ormai entrata in disuso rimane una via di comunicazione riservata alle poche residenze edificate nei dintorni. Sarebbe piuttosto facile per l’associazione aprire un varco di accesso su questa strada che non intralcerebbe il normale operato delle attività limitrofe e consentirebbe un soccorso celere. La questione è stata posta ormai qualche anno fa sia al Presidente del Municipio Massimiliano Lorenzotti appena insediatosi, sia al Presidente della Commissione Sicurezza del Comune di Roma Fabrizio Santori: l’associazione era disposta a sistemare a proprie spese la strada. Necessitava solo delle autorizzazioni e di un mezzo che ne riaprisse il percorso. Non era richiesta ne l’asfaltatura ne altro. Sono trascorsi anni ed hanno terminato il mandato, ma un nulla di fatto. Pensare che a conti fatti e cronometro alla mano, la nuova strada consentirebbe un risparmio di tre -quattro minuti sul tragitto, preziosi in caso di emergenza sanitaria: è conosciuta da tutti l’importanza di un soccorso tempestivo. Eppure sembra non riguardare un simile ragionamento le alte sfere della politica locale. La quale, a conoscenza di ciò, sarà considerata responsabile, quantomeno morale degli evitabili ritardi che spesso mettono a repentaglio la vita delle persone. Quando basterebbe un granello di sensibilità, insieme ad un briciolo di buon senso a risolvere il problema.

Jessica Santini

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/quando-una-strada-puo-salvare-delle-vite/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.