«

»

Stampa Articolo

Ponte Osa, in ginocchio i commercianti della Polense

30705375_10216495218115228_48922550834561024_n

Parla la responsabile del Bar Gioia sito a pochi metri dal ponticello dove è avvenuto il crollo. “Abbiamo perso più dell’80% dei clienti”.

Hanno visto in diretta franare l’asfalto del Ponte che si trova in località Osa. Nel piccolo quartiere ci sono numerose attività commerciali che dal giorno del crollo hanno dovuto affrontare enormi problemi.

La chiusura della strada ha provocato ovviamente una forte diminuzione della clientela. Tra queste attività c’è il Bar Gioia che si trova proprio su via Polense.

daniela

Daniela, una delle proprietarie, era presente al momento del disastro: “Sono passati già 10 giorni e qui non si vede luce. Il giorno del crollo stavo lavorando, c’era un nubifragio in corso. Ho sentito un forte rumore e pensavamo si fosse verificato un incidente. Abbiamo subito cercato di aiutare come potevano dirigendo il traffico per evitare ulteriori danni. Abbiamo chiamato la Polizia Municipale e i Carabinieri che sono intervenuti. Il giorno seguente si sono presentati tutti insieme appassionatamente e poi sono spariti sempre tutti insieme appassionatamente”.

Daniela è scoraggiata, dal giorno del crollo non ha più visto nessuno dell’Amministrazione sul posto. La chiusura parziale di via Polense sta causando numerosi problemi : “Abbiamo perso più dell’80% dei clienti a causa della chiusura della strada. Ci siamo noi, il benzinaio, il parrucchiere, l’agricola, un negozio di caccia e pesca e stiamo subendo dei danni gravissimi.

30712880_10216495202714843_2597163395291545600_n

Questo per quanto riguarda noi attività commerciali. C’è anche il problema della scuola,e quindi dei residenti. La mattina vedo mamme con i bambini che scavalcano per portarli a scuola. Oppure li devono svegliare alle 5.30 del mattino, fare tutto il giro, due ore di traffico, per 500 metri di strada!”. Daniela si riferisce ai bambini che frequentano il plesso Osa dell’I.C. Castelverde.

Il Municipio ha proposto per loro e per quelli che frequentano le scuole di altri quartieri un trasporto a pagamento. Tra le mancanze dell’Amministrazione c’è sicuramente un forte ritardo nell’affissione della segnaletica stradale: “Non hanno messo nemmeno i cartelloni che segnalano la chiusura della strada, a parte uno piccolo a Castelverde, ma devi saperlo per farci caso. Qui al bar tutti i giorni

30709318_10216495207074952_6240516094436573184_n

entra gente per chiedere spiegazioni sulla chiusura della strada. Mi conviene più aprire un ufficio informazioni a pagamento che restare aperta in queste condizioni”.

La chiusura parziale della Polense non ha quindi solo causato disagi per la viabilità, ma sta incidendo fortemente nelle tasche di quei commercianti che già fanno i salti mortali, in condizioni normale, per sbarcare il lunario. E’ necessario affrettare i tempi. Sebastiano Palamara

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/ponte-osa-in-ginocchio-i-commercianti-della-polense/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.