«

»

Stampa Articolo

Ponte Osa, arrivano i Militari del Genio Pontieri

31185381_10216579091252004_932194558215716864_n

La manifestazione dei cittadini del 23 aprile e il pressing mediatico ha sortito gli effetti sperati: nella mattina del 24 in sopralluogo il Genio Militare.

E’ una storia che si ripete da sempre. La periferia per ottenere anche il più elementare diritto deve scendere in piazza e protestare. Quel fiume di gente che nella serata del 23 aprile ha mandato in tilt il traffico all’incrocio tra via Prenestina e via di Rocca Cencia ha fatto tremare le gambe di chi in quella sede non ha ritenuto utile esserci: l’Amministrazione.

La manifestazione, associata ad un pressing mediatico costante e serrato, ha messo all’angolo il Municipio VI e il Comune di Roma che hanno ben compreso di non poter più aspettare.

I cittadini si sono dati appuntamenti per il 26 aprile in Campidoglio “per avere risposte ufficiali e documentate, siamo stanchi di doverci interfacciare con chi governa la città sulla rete”.

31206312_10216579045450859_7020283697836326912_nCon un post su Facebook, infatti, è l’Assessore alla Moblità del Municipio delle Torri, Katia Ziantoni, a dare la notizia: “ E’ stato già richiesto, attraverso la Prefettura, il preventivo per l’istallazione di un ponte mobile adiacente l’antico Ponte di Osa. Tale soluzione sembra l’unica perseguibile per ripristinare la viabilità in tempi brevi e consentire la ristrutturazione del ponte esistente senza ulteriori disservizi per la cittadinanza. Si è concluso in tarda mattinata il secondo tavolo tecnico con il Gabinetto del Sindaco per definire i prossimi passi dopo gli interventi di bonifica durati circa una settimana. La pulizia del fosso, infatti necessaria per effettuare i primi rilievi, ha consentito di ispezionare le tre arcate e di ipotizzare la riapertura immediata al transito pedonale. Una decisione che sarà comunicata subito dopo le ulteriori verifiche programmate per giovedì 26 Aprile. Nel frattempo, attraverso la Prefettura, è stato già chiesto il preventivo per la realizzazione di una struttura mobile carrabile adiacente al Ponte dell’Osa, necessaria a prevedere da subito i fondi per la viabilità alternativa e iniziare a lavorare sulla progettazione e la ristrutturazione dell’antico ponte. Tutti gli enti competenti sono presenti al tavolo per assicurare al territorio la massima velocità di risposta. Ulteriori sopralluoghi sono previsti già questo pomeriggio e a giorni avremo il preventivo con i costi del ponte mobile, la cui istallazione richiede fattivamente poche settimane. Aggiorneremo i cittadini in tempo reale in modo da informarli sui passi che l’Amministrazione ha messo in campo sin dal primo giorno”.

31230310_10216579114292580_2724359856784932864_nAl sopralluogo erano presenti anche i militari del Genio Pontieri quindi sembrerebbe che la strada scelta sia quella di realizzare un ponte alternativo in pochi giorni.

Prima di cantare vittoria però i cittadini ci vanno cauti. E’ Andrea De Carolis del Comitato Spontaneo Cittadini Osa, ex Assessore ai Lavori Pubblici del VI Municipio e tecnico specializzato, a fare da portavoce: “Nella Pubblica Amministrazione è risaputo che quando si fa un tavolo è prassi che non si vogliono fare le cose. Nel post della Ziantoni si parla di riunioni, di volontà ma non di atti amministrativi. I cittadini aspettano atti amministrativi e non parole. Di parole se ne sono dette tante, se fossero pietre sarebbero bastate per costruire 100 ponti”.

30705375_10216495218115228_48922550834561024_n“Faccio alcune domande rispetto al post dell’Assessore. Punto uno: per la richiesta del preventivo quale riscontro c’è? Quale atto amministrativo? Dove prendono i soldi? Se si fa un preventivo significa che questo va pagato, ci dicano dove prendono i soldi. Dobbiamo aspettare l’assestamento di bilancio a luglio? Punto due: tavolo tecnico ed interventi di bonifica. Sono stati appena accennati, dopo tre settimane hanno tolto dieci carriole di terra ma lì ci sono tonnellate di roba da smaltire. Questa operazione di bonifica la stanno facendo con due carriole senza i mezzi adeguati. Chi la sta facendo questa bonifica? La sta facendo chi è di competenza ovvero il Consorzio Bonifica o lo sta facendo il SIMU? Perché se lo sta facendo il SIMU è al di fuori della normativa vigente quindi sta facendo un danno erariale. Punto tre: preventivo del ponte mobile carrabile. Con quale atto amministrativo è stato chiesto? Ci dica l’Assessore quali sono gli estremi, altrimenti sono solo parole”.

Se l’Amministrazione ha scelto la via del Genio Pontieri ora ci sarà un iter da rispettare. Devono fare l’occupazione di urgenza del terreno dove passeranno e deve muoversi il Sindaco di Roma con il Prefetto.

Anche in questo caso De Carolis ha delle perplessità: “Temo che il bypass stradale lo facciano dal lato a monte dove c’è l’Antica Osteria dell’Osa che è stravincolata, dovrebbero invece farlo a valle, quindi passando dietro il bar e dietro il benzinaio. Dopo aver fatto l’occupazione d’urgenza bisogna attivare tutte le procedure anche per le motivazioni di Protezione Civile e di questo nei post dell’Assessore non se ne parla per niente”.

In attesa che l’Amministrazione diffonda informazioni più circostanziate, i cittadini tengono alta l’attenzione. Riaprire la via Polense e quindi smaltire il traffico urbano all’interno dei quartieri di Castelverde e Villaggio Prenestino è la priorità. Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/ponte-osa-arrivano-i-militari-del-genio-pontieri/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.