«

»

Stampa Articolo

Ponte di Nona, per il nido di Luigi Crocco bisogna aspettare il bando

Ponte di nona asilo nido via croccoLa struttura, costruita come opera a scomputo, è pronta ma per l’apertura occorre aspettare il bando che la affiderà ad una società privata

Lunedì 6 ottobre hanno aperto le 3 nuove aule della scuola per l’infanzia comunale Prampolini a Ponte di Nona. Altri 75 bambini hanno trovato una collocazione, in seguito ai circa 100 entrati nella materna di via Rosciano a Castelverde, aperta lo scorso 5 settembre. Numeri importanti per un versante come quello del Prenestino con liste di attesa fra le più lunghe di tutto il Municipio VI. A Ponte di Nona, però, c’è un’altra struttura pronta ma non ancora aperta, il nido in via Luigi Crocco. Costruito come opera a scomputo, quindi di proprietà del Comune, era stato inserito lo scorso febbraio nel nuovo piano di aperture di asili nido e scuole dell’infanzia presentato dall’Assessore alla Scuola di Roma Capitale Alessandra Cattoi insieme proprio al nido di via Prampolini, quello di via Rosciano e quelli di via Paternò a Borghesiana.

L’apertura era prevista per settembre, ma così non è stato e, a quanto pare, bisognerà aspettare parecchio: “Il nido è pronto ma dovrà essere messo a bando pubblico e affidato alla società privata che lo gestirà – spiega Massimo Sbardella, Presidente della Commissione Scuola e Cultura – le tempistiche non sono brevi, il bando verrà fatto dal Campidoglio e accorperà più strutture su tutta Roma. Ci auguriamo che accelerino i tempi così che altri 70 bambini del nostro territorio possano trovare collocazione quanto prima”. Una gestione indiretta quindi, di come se ne vedono già diverse nel nostro territorio: “Da amministratore io non posso che sperare che i nido vengano aperti con dipendenti comunali ma al momento l’ Amministrazione non può permettersi questo tipo di politica ed è normale che si rivolga ad aziende private con dipendenti propri – commenta ancora Sbardella – anche se va detto che alle volte queste pescano anche tra il personale comunale”. Il Presidente della Commissione Scuola e Cultura si sofferma infine sui risultati ottenuti per questo nuovo inizio d’anno scolastico e promette il massimo impegno per ulteriori aperture: “Da settembre abbiamo aperto Prampolini, Rosciano e abbiamo ristrutturato e messo in sicurezza la scuola di via Paternò dopo i nuovi atti vandalici di settembre grazie ad ulteriori finanziamenti del Dipartimento. Non lasciamo niente di intentato – conclude Sbardella – faremo tutto quello che è nelle nostre possibilità per spingere l’Amministrazione centrale ad aprire nuovi edifici scolastici sul Prenestino”.

Matteo Muoio

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/ponte-di-nona-per-il-nido-di-luigi-crocco-bisogna-aspettare-il-bando/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.