«

»

Stampa Articolo

Policlinico Casilino. Botte in strada, è il “racket” dei parcheggiatori abusivi

Un parcheggiatore abusivo su via BelonL’ultima colluttazione a inizio aprile, ma i litigi tra parcheggi sono all’ordine del giorno. Vige il rispetto dell’anzianità: “Sono 10 anni che lavoro qui, se arriva qualcuno nuovo lo mandiamo a Tor Vergata”.

Risse e urla in pieno giorno in via Belon, nella zona parcheggi del Policlinico Casilino. Il 3 aprile due uomini, un italiano e un egiziano, sono arrivati alle mani per il controllo dei posti auto per accedere all’ospedale e al Pronto Soccorso. La colluttazione, iniziata alle 11, è durata pochi minuti, ma le imprecazioni e le provocazioni sono andate avanti per ore. Il motivo dell’alterco è semplice: il siciliano si è permesso di chiedere la mancia agli automobilisti in una zona già controllata dal corpulento egiziano. “Lavoro qui da 4 anni, vai via!” ha urlato quest’ultimo, e il fatto incredibile è che gli altri parcheggiatori, sistemati tra via Belon e via dei Tucani, sono corsi a proteggerlo. Il gracile siciliano è stato mandato via a male parole. Ha dichiarato Marco, uno dei parcheggiatori, romano: “Io lavoro qui da 10 anni. Quel siciliano viene qui quando gli pare e pretende di lavorare al posto nostro. Come se non bastasse toglie le multe dal parabrezza per non far innervosire chi parcheggia e lo paga. Noi qui siamo sempre gli stessi, abbiamo anche i nostri turni. Io ad esempio arrivo qui la mattina presto e me ne vado alle 12 per lasciare il campo a un altro collega”.

Una rigida organizzazione che lucra su chi si reca al Policlinico e magari è costretto anche a pagare le strisce blu. Continua Marco: “Se qui un parcheggiatore come quel siciliano crea dei problemi siamo noi tutti a rischiare, perchè i Vigili ci mandano via. Solitamente a chi cerca di lavorare e non trova posto qui, gli consigliamo di andare al Policlinico Tor Vergata, dove ci sono più posti auto da gestire”. Gli utenti del Casilino si dichiarano arrabbiati e indignati: “Non bastano le strisce blu e le multe, ora dobbiamo dare anche i soldi agli abusivi. E non chiedono mai meno di un euro!”. Appare evidente l’indifferenza delle istituzioni, a cui sono arrivate centinaia di segnalazioni dai cittadini. Perfino i Vigili sembrano accettare la presenza dei parcheggiatori abusivi, minacciandoli di sgombero solo a seguito di risse o proteste accese degli automobilisti. Al Pronto Soccorso  l’ennesima “frittata all’italiana” è servita, in perfetto orario di pranzo per giunta. Manuel Manchi 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/policlinico-casilino-botte-in-strada-e-il-racket-dei-parcheggiatori-abusivi/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.