«

»

Stampa Articolo

Pigneto – Prenestino. Lago Ex SNIA, quando la natura si ribella al cemento

IMG_20160616_174828La mobilitazione degli abitanti del quartiere, del CSOA EX SNIA e dei comitati di zona ha salvato dalla speculazione e restituito al territorio un lago“inaspettato”. Ora si attende dalla Regione il vincolo di Monumento Ambientale.

“Ad un certo punto ci siamo stancati di aspettare i tempi e i soldi delle istituzioni e grazie alla partecipazione, alla mobilitazione degli abitanti e all’autofinanziamento con le iniziative in piazza, il lago è stato reso accessibile e restituito al quartiere. E’ aperto tutti i giorni dalle 10 alle 20, almeno fino a luglio”. Flavia, attivista del CSOA dal 2013, ricorda che il lago Sandro Pertini è finalmente aperto al quartiere, agli abitanti della zona e a chiunque voglia usufruirne. Una piccola oasi naturale immersa trai treni dell’Alta Velocità che riposano lì a pochi metri, a due passi dai palazzoni della Prenestina e da largo Preneste. Fa sorridere la storia di questo lago, emerso nel 1992 durante gli scavi di uno dei tanti progetti di cementificazione (un centro commerciale) sull’area dell’Ex Snia Viscosa da parte del palazzinaro Antonio Pulcini. Gli scavi intercettarono una falda acquifera che allagò l’intero cantiere,vanificando cosìil progetto, che vedeva l’opposizione del CdQ Pigneto Prenestino.

Il lago, largo un ettaro e profondo circa 10m, in realtà si scopre essere un fiume: è il fosso della Marranella, affluente dell’Aniene che sorge alle pendici del M. Laziale e che attraversa Tor Pignattara. Negli ultimi 25 anni Pulcini ha provato in tutti i modi a edificare l’area: progetti di “abitazioni per gli studenti della Sapienza”(che però sarebbero state “poi” vendute), di centri commerciali, di improbabili piscine per i Mondiali del 2009, infine nel 2013 di imponenti torri residenziali. E’ dagli anni ’90 che si prolunga il braccio di ferro tra Pulcini, il CSOA Ex Snia,il CdQ e le altre realtà territoriali, che finalmente sembrano essere riuscite a impedire definitivamente progetti del tutto opposti a un’idea di bene comune e finalizzati solo a soddisfare rapaci interessi privati, a dispetto di cognomi apparentemente innocui.

marranellaSebastiano Palamara

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/pigneto-prenestino-lago-ex-snia-quando-la-natura-si-ribella-al-cemento/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.