«

»

Stampa Articolo

Pigneto. Circolo degli Artisti sotto indagine? Il locale è ancora aperto

circolo artisti 2Per i documenti del Catasto, il club del Pigneto risulta una struttura composta da un magazzino, un’abitazione popolare e una tettoia. In realtà il Circolo è uno dei locali più noti della Capitale. La magistratura continua ad indagare. Tra i nomi finiti nell’inchiesta quello dell’attuale Vicepresidente del VI Municipio. 
Uno dei locali più frequentati dai giovani romani è sotto indagine. Il “Circolo degli Artisti”, conosciuto per i mercatini, i concerti e le serate vintage, è stato considerato “fuorilegge” dalla Procura della Repubblica che negli scorsi mesi ha aperto un fascicolo d’accusa contro il proprietario, Romano Cruciani, e non solo. Eppure il locale è ancora aperto e ricava milioni ogni anno. Le indagini della magistratura stanno vagliando testimoni e documenti. Un documento rivelatore e fondamentale – nelle mani del Comune da 20 anni – è quello del Catasto. Strane anomalie sono state riscontrate per il locale di via Casilina Vecchia 42 che da 20 anni offre live music, serate davanti ad un cocktail e tanto divertimento. Uno dei locali più “cool” della Capitale per le carte del Catasto aveva una destinazione differente: l’immobile sembrerebbe composto da un magazzino, un’abitazione popolare e una tettoia fin dal gennaio del 1992. La struttura si presenta in tutt’altro stato, però, con 8 bar, 4 ristoranti e un’area cinema aperti tutto l’anno e con una discoteca molto frequentata. Un fatto molto strano se si aggiungono altri dati: il Circolo sorge nell’area del Comune dal 1998, è capace di ospitare fino a 5mila persone e solo nel  2012 ha incassato 1,8 milioni di euro. Mica male per un magazzino, una tettoia e un’abitazione popolare!
I rapporti con la politica
Come è possibile che in più di 26 anni mai nessuno abbia controllato l’attività del Circolo? Chi ha rinnovato le autorizzazioni? Perché non cambiare la destinazione d’uso se era risaputo ci fosse un locale e non un magazzino? Secondo alcune testimonianze “il Circolo degli artisti avrebbe goduto per anni di appoggi politici e l’occhio di riguardo dei vigili che dal 2010 al 2013 avrebbero organizzato là ogni due mesi feste a pagamento”. Gli inquirenti si stanno focalizzando anche sui rapporti con la politica. Il nome di Daniele Palmisano, ex Consigliere del IX Municipio, responsabile dei Municipi all’interno della dirigenza romana del Partito Democratico, nonché attuale Vicepresidente del Municipio VI e Assessore al Bilancio e Commercio, è trapelato durante le indagini. Palmisano avrebbe gestito fino al 2012 la pizzeria all’interno del club di via Casilina Vecchia. Al momento il Pubblico Ministero, Alberto Galanti, sta muovendo i primi passi nell’inchiesta -scoppiata grazie ad una segnalazione che ha rivelato rapporti sospetti tra politica e gestori- ma già ha ipotizzato due reati : l’abuso edilizio e l’omissione di controlli, oltre alla violazione di  presunti reati ambientali. Secondo la testimonianza di un ex dipendente – ora al vaglio degli inquirenti- nella primavera del 2013 sarebbe anche stata interrata una catasta di eternit alta due metri, sotto i locali usati dall’Associazione culturale Kino. Un’altra ombra cala sul Circolo. L’attuale Assessore alla Cultura, Giovanna Marinelli, è stata accusata di abuso di ufficio, per un episodio risalente al 2003, quando era il direttore del Dipartimento Cultura del Comune. L’ipotesi di reato è legata alla firma delle autorizzazioni per svolgere attività nella struttura di via Casilina Vecchia, che la Marinelli ha respinto al mittente. Non è stata la sola ad essere citata in giudizio. Anche il patron del club del Pigneto, Romano Cruciani, è indagato, ma sembra giustificare la sua posizione protestando contro la mancata regolarizzazione del Circolo, a causa di presunte inadempienze da parte del Campidoglio. C’è ancora molto da scoprire e indagare. Melissa Randò

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/pigneto-circolo-degli-artisti-sotto-indagine-il-locale-e-ancora-aperto/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.