«

»

Stampa Articolo

Piccole attività chiudono a Ponte di Nona

Cartolibreria Rainbow via Chiodelli- AmbraI commercianti di via Raoul Chiodelli raccontano la loro esperienza

A Ponte di Nona, sta aumentando il numero di piccoli commercianti che si trovano costretti ad abbassare definitivamente le saracinesche. Nella maggior parte dei casi si tratta di una scelta sofferta, come traspare dalle parole di Cristina Pinto che quasi tre anni fa ha aperto la cartolibreria “Rainbow” a via Raoul Chiodelli ed ora sta valutando la possibilità di chiudere la sua attività: “Le motivazioni che mi hanno portato ad una simile decisione sono molteplici e vanno dalla crisi economica fino alla concorrenza dei vicini centri commerciali, soprattutto durante il periodo della campagna scuola. In ogni caso, quest’esperienza mi ha regalato grandi soddisfazioni, a partire dalle continue dimostrazioni d’affetto che ricevo quotidianamente da parte dei miei clienti, perché è proprio la centralità dei rapporti umani a rappresentare il valore aggiunto di noi piccoli commercianti. Ormai credo di essere diventata un punto di riferimento per il quartiere e per questo motivo vorrei che la mia cartolibreria continuasse a crescere nelle mani di qualcun altro”.

Se Cristina ha deciso di lasciarsi ancora aperto uno spiraglio fino a quest’estate, si può parlare invece di chiusura definitiva per la parafarmacia “Virtuosamente” di via Chiodelli che nel mese di luglio chiuderà i battenti. Secondo la titolare Daniela Virtuoso, i fattori che hanno influito negativamente sulla sua attività sono stati: la prossimità dei centri commerciali, un affitto troppo alto ed il fatto di trovarsi in una via non molto trafficata. Un’opposta chiave di lettura ci viene, invece, offerta da Alessandro Moretti (proprietario del negozio “Le fate dei fiori”) che vede nel vicino centro commerciale una risorsa per i commercianti, in quanto permette di attirare molte più persone in zona. Al di là delle motivazioni che si celano dietro la chiusura di ogni singolo negozio, le Istituzioni dovrebbero pensare a dei progetti per far sì che un territorio come quello di Ponte di Nona, già provato dalla carenza di luoghi di aggregazione, non sia solo un quartiere dormitorio.

Ambra Di Chio

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/piccole-attivita-chiudono-a-ponte-di-nona/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.