«

»

Stampa Articolo

Parco di Centocelle. Si alza la protesta dei cittadini: “No al rinnovo delle concessioni per i rottamatori!”

Protesta 26 maggioContinua l’impegno degli abitanti del quartiere romano che invocano a gran voce il proseguimento dei lavori all’interno del comprensorio senza ulteriori ritardi o spese sconsiderate.

“La nostra salute, storia e libertà non si sfasciano!”. Così recitava fino a poche settimane fa lo slogan che in prossimità del 26 maggio imperversava nelle “Home” di Facebook di tutti i cittadini sostenitori della causa per il “Parco di Centocelle libero”. Fra i maggiori fautori dell’iniziativa, oltre ai vari gruppi organizzati all’interno del Municipio V e preoccupati di seguire una vicenda che ha ormai raggiunto straordinari livelli di attenzione, si segnala anche il candidato consigliere Salvatore Salmeri, presente anche in occasione dell’annunciata “catena umana” prevista proprio per il 26 maggio scorso in piazza del Campidoglio, “per dire NO alla conferma della proroga agli sfasci presenti nel comprensorio del Parco di Centocelle, ad un uso sconsiderato del denaro pubblico, all’inquinamento delle falde e dei terreni, e dire invece SI’ agli investimenti seri, duraturi e lungimiranti utili a portare avanti un lavoro responsabile e rendere finalmente fruibile alla cittadinanza un parco popolare, veramente rigenerato, presidio ambientale ed ecologico di tutta l’area”.

Salvatore SalmeriPrecedentemente, il 13 maggio per l’esattezza, si erano svolte le commissioni congiunte di Ambiente e Urbanistica del Comune di Roma per affrontare la vecchia questione del trasferimento degli autodemolitori in aree più idonee, a fronte non solo dei lavori previsti per il secondo e terzo lotto del Parco di Centocelle, bensì anche delle possibili illegalità che ad oggi rischiano di emergere. Ma per ora mancano degli sviluppi concreti e i vari responsabili continuano a muoversi secondo le indicazioni dettate dalla Delibera di Giunta n. 181 del 25 giugno 2014 (“Proroga autodemolitori”). Nel frattempo, tra le ipotesi avanzate, spicca quella di Daniele Frongia (Movimento 5 Stelle): sua la proposta di trasferire tutti i rottamatori da viale Palmiro Togliatti a via degli Angeli presso l’attuale caserma di Tor Sapienza, situata tra via Tiratelli e via Prenestina (in procinto, sembrerebbe, di essere ceduta gratuitamente dal Demanio statale al Comune di Roma).

Contemporaneamente, un forte disappunto sullo sviluppo della vicenda è stato espresso anche da Giulia Pietroletti, Assessore all’Ambiente del V Municipio: “La decisione sul trasferimento degli sfasci non può essere ancora rinviato ed occorre andare oltre l’accordo stipulato nel 1997 tra Comune e autodemolitori perché, in questo caso, si è rivelato inapplicabile. Regione e Comune, a tal proposito, dovrebbero favorire tale processo con gli incentivi previsti dalle norme e con i fondi risparmiati dalle spese di urbanizzazione delle aree da assegnare”.

Alla mancanza di risposte ed atti concreti, va ad aggiungersi anche il relativo insuccesso della protesta del 26 maggio, quando la polizia posta a controllo e presidio di Piazza del Campidoglio ha impedito lo svolgimento regolare della manifestazione. Ciò nonostante, una delegazione in rappresentanza dei cittadini insieme a Salvatore Salmeri è stata ricevuta da Francesco D’Ausilio (capogruppo del PD) e da Athos De Luca (Presidente della Commissione Ambiente e Agricoltura). “A prestissimo ci sarà una convocazione – si legge in uno stralcio della nota congiunta di Salmeri e D’Ausilio -  della commissione Ambiente insieme alla Regione, il Municipio e a l’Arpa per rendere pubblici i risultati delle analisi geologiche e affrontare il problema del parco e dei rottamatori, non solo su dove e quando dovrebbero essere delocalizzati ma anche in quanto problema per la salute pubblica. Presto il consiglio del Municipio V approverà una risoluzione affinché il sindaco e la sua giunta agiscano in modo deciso su un problema che non può più essere rinviato per logiche che sono ormai intollerabili per la popolazione che vive a ridosso del parco”. Jacopo Ventura

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/parco-di-centocelle-si-alza-la-protesta-dei-cittadini-no-al-rinnovo-delle-concessioni-per-i-rottamatori/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.