«

»

Stampa Articolo

Nuova Ponte di Nona: le aree verdi che non sono state prese in custodia del Servizio Giardini

piantina parchi pdnL’area cani ed il parco giochi a pagamento del parco di via Chiodelli attendono ancora di essere trasferite alla competenze del Servizio Giardini in quanto occupate da terzi. Un analogo discorso vale per i luoghi in cui si è insediato il pastore con il suo gregge.

Nel parco pubblico di via Raoul Chiodelli vi sono due spazi verdi che non sono stati ancora presi in consegna dal Servizio Giardini del Comune di Roma, in quanto risultano recintati ed occupati da terzi. Una delle due zone ospita al suo interno una serie di giochi gonfiabili a pagamento, mentre l’altra è stata adibita ad area cani. A fornirci un quadro completo della vicenda, è stato il Presidente del Consorzio di Ponte di Nona, Giuseppe Orlandi: “Queste aree non erano di proprietà del Consorzio ma le avevamo soltanto prese in gestione per un periodo limitato di tempo. Entrambe sono state restituite all’Amministrazione del VI Municipio quattro anni fa, come dimostra il verbale del 06 giugno del 2010. Ed è da allora che non rientrano più nella nostra competenza”.

In modo particolare, per quanto riguarda il parco giochi a pagamento, Bruno Foresti (Presidente del comitato di quartiere di Nuova Ponte di Nona) mette in evidenza alcune incongruenze relative all’assegnazione di quest’area: “Un soggetto privato può essere legittimato ad esercitare la propria attività professionale all’interno di un luogo pubblico, soltanto se questa concessione segue delle regole ben precise che possono essere l’assegnazione tramite bando pubblico oppure mediante un regolare contratto di affitto. E nel caso del parco giochi di via Chiodelli queste condizioni non sembrano essere state rispettate”. Inoltre, vi è un’altra area del quartiere di Nuova Ponte di Nona che non è passata sotto la custodia del Servizio Giardini in quanto è stata occupata da un pastore con il suo gregge il quale, come risulta dal verbale di aprile dell’Assemblea del Consorzio Ponte di Nona, “asserisce di avere una concessione del Comune”.

Un’opposta versione dei fatti viene però fornita da Bruno Foresti, secondo il quale: “Il pastore possiede esclusivamente un’autorizzazione igienico sanitaria per effettuare il pascolo, ma non ha mai stipulato una convenzione con il Comune che lo autorizzi all’utilizzo di quelle aree”.

Ambra Di Chio

I residenti “adottano” l’area cani del parco di via Raoul Chiodelli

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/nuova-ponte-di-nona-le-aree-verdi-che-non-sono-state-prese-in-custodia-del-servizio-giardini/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.