«

»

Stampa Articolo

Municipio VI. Strippoli: “La Giunta snobba i bandi regionali e il territorio perde migliaia di euro”

strippoli2La consigliera Pamela Strippoli denuncia la mancanza di competenze della Giunta del VI Municipio e la perdita di importanti risorse economiche stanziate dalla Regione Lazio perse per non aver partecipato ai bandi.

Quando la Sindaca Raggi e l’Assemblea Capitolina sono venuti a Tor Bella Monaca per un consiglio straordinario in ricordo della strage in cui perse la vita Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta, noi de La Fiera dell’Est lo avevamo scritto: la mafia si combatte con  progetti, con risorse, non solo economiche ma anche tecniche e intellettuali.

Si era scelto il nostro Municipio perchè considerato uno dei territori con un alto tasso di infiltrazioni mafiose. Eppure quando ci si è trovati di fronte alla votazione di un atto, a dare seguito ai bei discorsi antimafia, la maggioranza pentastellata si è tirata indietro.

E’ avvenuto nel corso del consiglio municipale del 2 agosto, durante la mozione presentata dalla consigliera di Fratelli d’Italia Pamela Strippoli. La mozione “antiusura” aveva lo scopo di creare uno sportello per prevenire il fenomeno, soprattutto in considerazione del fatto che la Regione Lazio aveva stanziato ben 750mila euro da suddividere nei municipi per i soggetti colpiti dal fenomeno dell’usura e dell’indebitamento, 50mila sarebbero potuti arrivare nelle casse del VI Municipio, ma la Giunta municipale non ha partecipato all’avviso pubblico privando i cittadini di fondamentali risorse.

Nella mozione della Strippoli si legge che ” la Regione Lazio ha recentemente pubblicato un avviso pubblico per la concessione di contributi regionali di cui al fondo in favore dei soggetti interessati dal sovra-indebitamento o dall’usura destinato ai municipi/comuni del Lazio per la realizzazione di progetti/iniziative a favore di soggetti vittime e potenziali vittime del fenomeno dell’usura. L’importo complessivo stanziato dalla Regione per l’iniziativa è pari a Euro 750.000. Non risulta che il Municipio VI abbia presentato un progetto per l’ottenimento del contributo regionale, il cui termine era fissato per le ore 12 del 30 aprile 2018, si auspica possa però provvedervi per l’anno 2019. Considerando che nel Municipio Vi si registra un’alta percentuale di soggetti vittime di usura o sovra-indebitamento il progetto destinato alla prevenzione del fenomeno dell’usura potrà avere un valore complessivo massimo pari a 50mila euro (iva inclusa) di cui il 10% relativo al piano di comunicazione dell’iniziativa. I destinatari finali dell’iniziativa da realizzare sono gli operatori economici e/o i cittadini che abbiano una condizione di particolare vulnerabilità e fragilità in quanto vittime del reato di usura o in condizione di sovra-indebitamento: condizione inderogabile è che i soggetti siano residenti nella Regione Lazio”.

La mozione chiedeva che “il Consiglio del Municipio VI – delle Torri impegnasse il Presidente del Municipio e l’Assessore competente affinchè, attraverso l’istituzione di un tavolo tecnico permanente che possa analizzare il fenomeno con esperti del settore (es. psicologi, avvocati consulenti, finanziari, tecnici), e Autorità Giudiziaria, venga poi creato uno sportello per l’SOS  usura che abbia carattere di prevenzione per il fenomeno dell’usura, e che ulteriormente si impegni per l’anno 2019 con la predisposizione di un progetto che consenta al Municipio di ottenere i fondi di cui  in premessa e possa attuare uno sportello per prevenire il fenomeno usura e dare un’adeguata tutela e di informazione per le persone fragili interessate dal sovra-indebitamento o e/0 da usura”.

Cosa è accaduto in Consiglio?

“Nel consiglio sul tema della prevenzione dell’usura, mi è stato chiesto dal Pd di togliere il simbolo e non ho obiettato perchè la tematica merita condivisione. Successivamente il 5 stelle ha chiesto una capigruppo in quanto ha ritenuto questa materia spinosa tale da dover essere analizzata in commissione. Mi è stato richiesto di eliminare alcune istanze sugli impegni per il Presidente e non ho obiettato richiedendo che rimanesse l’impegno di attingere ai fondi regionali per l’anno 2019. Il nostro municipio non ha presentato alcun bando in merito all’avviso pubblico per i fondi regionali a favore dei soggetti colpiti da usura o sovra-indebitamento. Alla fine la mozione non è passata a causa dell’astensione della maggioranza”.

Come reputa l’operato degli assessori della Giunta?

“Non voglio generalizzare, ci sono assessori che si prestano al servizio del territorio, altri che sono completamente assenti ma lo sono tanto all’interno del Municipio tanto all’interno dell’Aula Consiliare. Per esempio l’Assessore all’Ambiente, Katia Ziantoni, non è mai presente, nemmeno quando si affrontano temi molto importanti come la mozione sulla TARI. In relazione ai rapporti con l’Assessore Ziantoni io stessa ho avuto diverse problematiche. Non avendo mai risposte alle interrogazioni che ho presentato, anche datate, ho messo nero su bianco le mie lagnanze lamentando la violazione del regolamento municipale in quanto ritengo che una mancata risposta costituisca non solo una violazione del regolamento ma una manifestazione di disprezzo e non curanza nei confronti dei consiglieri di opposizione che comunque sono portavoce di criticità sollevate dai cittadini del Municipio. A distanza di 24/36 ore dal deposito di questa mia missiva ho ricevuto tutte le risposte alle interrogazioni rimaste inevase per oltre un anno”.

Reputa la Giunta incompetente e assente?

All’interno della Giunta c’è una vera e propria mancanza di competenza e lo dimostra il fatto che abbiamo lasciato un bando che avrebbe portato 50mila euro alle casse municipali ed è anche questa la motivazione che mi ha spinto a presentare un’altra mozione che io ho definito “la mozione per Natale” che potrebbe portare alle casse del Municipio 15mila euro sempre partecipando al bando della Regione Lazio per tutte le iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale e economico la collettività per progetti da realizzare dal 1° dicembre 2018 al 15 gennaio 2019. Devo denunciare che non esiste nel governo municipale una figura preposta allo studio dei bandi o similari che possa apportare soldi alle nostre casse”.

Durante la stesura della mozione “antiusura” ha avuto la possibilità di analizzare i dati. Come stiamo messi a Roma e nel VI Municipio?

“I dati sulla città di Roma tracciano un quadro penoso, ben 54 clan mafiosi solo negli ultimi due anni sono entrati nel registro della Procura e Roma ha segnato il record nazionale di un tasso usuraio del 1500%. Il nostro territorio è soggetto a infiltrazioni di carattere mafioso. E’ inammissibile rinunciare ad un solo euro per la lotta contro questo fenomeno, sembra però che nessuno sia interessato a questa materia”. Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/municipio-vi-strippoli-la-giunta-snobba-i-bandi-regionali-e-il-territorio-perde-migliaia-di-euro/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.