«

»

Stampa Articolo

Municipio VI. Se ne va Sirio, ‘il cane presidente’

42428992_266745290840803_472396903061913600_nAlla veneranda età di 17 anni scompare lo storico rappresentante a quattro zampe del Municipio delle Torri. Lo ricorda il suo compagno Massimo Filipponi: “Da un mese non camminava più”.

Era un cane ‘municipalizzato’ Sirio. Non era raro incontrarlo nelle aule istituzionali del VI Municipio, a teatro, nelle manifestazioni cittadine, alle assemblee. Con l’aplomb che lo contraddistingueva partecipava alla vita del territorio, come una sentinella. Uno splendido esemplare di setter inglese, bianco e nero, dall’espressione critica, quasi a sottolineare ogni volta le contraddizioni del territorio delle Torri. Lo chiamavano ‘il cane presidente’ perché ormai era diventato parte integrante del Parlamentino, una sorta di consigliere ad honorem. C’è chi scherzava dicendo “abbiamo un cane presidente e dei presidenti cani” e forse l’ironia non era poi così lontana dalla realtà viste le condizioni del Municipio. Sirio lo trovavi a fare lo spettatore a teatro, a fare il manifestante alle proteste, a fare il pubblico ai consigli municipali.

42495773_303233733790757_4797256492837240832_nLo ricorda il suo compagno e amico fidato storico in una nota Massimo Filipponi: “Caro mitico povero (per avermi sopportato) grande amico Sirio, stamane, (il 21 per chi lo leggerà) ti ho accompagnato alla “stazione”, era un mese che oramai, non riuscivi più a camminare, nonostante la tua dignità. imperturbabilità, e tre giorni fa, l’ischemia, giorni di sofferenza… brutta la tua assenza, nel corpo e negli occhi…. solo i lamenti uscivano da un corpo abbandonato. Mi sento in colpa… se lo avessi fatto per non avere l’onere di assisterti?…. no, in fondo da più di un mese, lo facevo già. Forse perchè ero stanco…. l’ultimo mese, la notte mi svegliavi, no, non ero stanco, perchè da come sono rientrato in casa dall’averti accompagnato alla “stazione”…. già mi manchi…. mi manca il tuo brontolio, il tuo tenue abbaiare, il tuo odore, la tua presenza. Puro egoismo, tu dovevi partire, in questo stato, era crudele non aiutarti a partire, non farti abbandonare il tuo vestito malconcio oramai vecchio di 17 anni. Eri amato da molti, tanti, più persone di me, eri simpatico a tutti, oramai assurto a mascotte dal municipio, dall’ambiente anche dello spettacolo, in tv, avevi recitato persino insieme a Maddalena Rizzi in teatro…. dal canile alle stelle, scherzavamo con gli altri, adottato in un canile, regalo di persone, dicevano pure che eravamo arrivati a somigliarci! Alla Muratella c’è gente meravigliosa, ci hanno aiutato materialmente e psicologicamente, strutture simili non devono essercene solo una, ma almeno quattro in una città come Roma, un servizio pubblico che serve, per vari motivi, e non voglio parlarne ora, il mio difetto di trovare argomenti politici su tutto voglio accantonarlo stasera…. Ringrazio il Dott. Cariola, per la sua squisitezza, professionalità, garbo, compiacenza verso la situazione alla mia richiesta di voler condividere con Sirio la sofferenza della partenza, ringrazio la addetta Fabiola… o Fabiana?… per tutto ciò che ha fatto per agevolare con dolcezza e cortesia la preparazione dell’evento e poi nel modo di accantonare il “vestito abbandonato” … il loro operato ha rappresentato la maggio parte dell’alleviamento del disagio. E ringrazio Sirio, per tutto quello che mi ha dato. Io non so so quanto io sia riuscito a dare a lui, ma lui, a me…. tantissimo. Mille baci fratello mio!”.

Buon viaggio caro Sirio, ti ringraziamo per essere stato tra tanti “presidenti cani” un vero presidente.

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/municipio-vi-se-ne-va-sirio-il-cane-presidente/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.