«

»

Stampa Articolo

Municipio V, carcasse di autobus abbandonati in via Longoni?

autobuslongoni

Desta preoccupazioni la scoperta avvenuta nelle ultime settimane in via Longoni. “Tutti possono entrare nell’area e fare quello che vuole”

Cosa ci fanno una trentina di autobus su via Monti Rina, traversa di via Prenestina? Se lo stanno chiedendo in molti ed è comprensibile, visto lo stato di totale abbandono e la facilità con cui è possibile accedere nell’area che ospita le carcasse. “Passavo per caso – racconta il giovane T.A. – e ho fatto questa scoperta. Sono rimasto basito, come avete potuto constatare, tutti possono entrare e, all’occorrenza, appiccare il fuoco”.

autobuslongoni2

Le vetture sono messe rigorosamente in fila e occupano l’intero terreno, che si trova alle spalle di via Longoni. Facevano parte del parco rotabile di Roma Tpl scarl (rimesse Raffaele Costi e Maglianella) e delle Consorziate, tipo Trotta e Sotram. Alcune, almeno cinque, i modelli Iveco-Cursor, sono state cedute da Atac SpA nel 2010, al rinnovo del contratto di servizio tra il Comune di Roma e la società di Cialone. Hanno la livrea grigia con le bande rosso amaranto, l’ultima sfornata da Atac, eccetto una, che è ancora in tinta blu. È segno che hanno prestato servizio fino a qualche tempo fa. A conferma i talloncini delle assicurazioni lasciati nei parabrezza, quasi tutti scaduti nel 2013. Molte parti meccaniche sono state asportate, insieme alla targhe: “Sono state spogliate – spiega il nostro interlocutore – prima di essere state dismesse”.

autobuslongoni6

Quello che preoccupa è il materiale lasciato a bordo. “Ho trovato tanta roba – continua a raccontare T.A. –, olii esausti e componenti meccanici di varia natura”. In altre parole, materiale altamente inquinante e soprattutto combustibile.  Scusa, ma a che ora sei entrato, di notte? “Macché – risponde – nel pomeriggio”. E nessuno ti ha fermato? “No. Sono entrato tranquillamente e ho fatto come mi pareva. Sono salito e sceso. Ho trovato persino i libretti degli autobus. Se avessi voluto, avrei potuto dar fuoco a tutto, intossicando l’intero quadrante”. Per fortuna che non lo hai fatto. “Io no, ci mancherebbe, ma gli altri? Qui non c’è nessuno che controlla”. Uno scandalo. “Sì, proprio uno scandalo”, ripete il nostro interlocutore.

autobuslongoni5

autobuslongoni3

Affianco al terreno, lasciato ai propri destini e con un rete di delimitazione irrisoria, che fa acqua da ogni parte, insiste la sede della SA.VI. Tour Srl, dov’è possibile noleggiare pullman e mini-bus. Vien subito da pensare che l’appezzamento in questione possa essere di loro proprietà, del resto sarebbe nota, in questo ambiente, un legame tra la SA.VI. e la stessa Roma Tpl. Si tratta di un favore? E perché le vetture sono state accantonate anziché demolite? “Tutte le ipotesi sono valide”. Ma secondo te, da quanto tempo sono qui a marcire? “Almeno dal 2014”. E come puoi dirlo? “Ho scandagliato le immagini su Google Earth – racconta T.A. – di quel periodo e le ho scovate”. Le vetture, da una prima autobuslongoni4ricerca, basata sulle matricole, risulterebbero ancora iscritte al PRA e con il bollo scaduto. Abbiamo cercato di capirci di più, facendoci spazio in Roma Tpl, ma è stato pressoché impossibile: nessuno, indirettamente, si è sbottonato. Proveremo direttamente coi dirigenti, se non addirittura con Cialone in persona.

Una cosa certa, quegli autobus, che secondo il cosiddetto decreto Ronchi (Decreto Legislativo 5 febbraio 1997 n. 22) sono “rifiuti speciali” imbottite per di più da rifiuti pericolosi, non possono continuare a rimanere in quello stato. In un luogo inadatto a ospitarli, in primis, e fuori controllo (vicino alle abitazioni).

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/municipio-v-carcasse-di-autobus-abbandonati-in-via-longoni/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.