«

»

Stampa Articolo

Mercato via Sisenna, dopo 4 mesi ancora promesse

Ingresso Mercato Via SisennaAperto il  9 gennaio necessita di nuovi interventi. A causa di ritardi burocratici (e politici) è stata inaugurata una struttura già “vecchia”. I commercianti incassano nuove dolci parole da Municipio e Comune, ma non saranno i soliti giochini pre elezioni?
Il 29 aprile il mercato rionale di via Sisenna, addobbato a festa, ha ricevuto la visita di una folta delegazione tra sindacati e tecnici, capitanata da Bordoni – Assessore capitolino Attività Produttive – e Lorenzotti, Presidente del Municipio VI (ex VIII). Assente Alemanno per impegni di lavoro non specificati, la scena se l’è presa tutta Lorenzotti che, stringendo mani a destra e a manca, ha promesso agli esercenti il suo impegno. Tutte le problematiche del plateatico siano eliminate. Bordoni dal canto suo non è stato da meno, affermando che la copertura (per ora parziale) del mercato sarà sicuramente fatta a breve. Precisiamo che lo spazio era realizzato già nel 2004 e nel 2008, per aprire mancava solo un allaccio della rete fognaria.
Naturalmente, rimandando continuamente la data d’apertura, sono affiorati nuovi logorii causati dall’incedere del tempo (e da barboni in cerca di rame da vendere o un posto dove dormire). A spiegarci cosa non va gli stessi commercianti: ”I pozzetti non sono sifonati e per questo tornano in superficie tutti gli odori dagli impianti di scarico”, dice Augusto al banco fiori. Tutti i venditori hanno dovuto sostenere costi enormi per poter aprire il proprio box, si parla di diverse migliaia di euro. “E le spese – testimonia Anna Beshay dell’esercizio di oggettistica – continuano ancora, solo per le pulizie quotidiane 150 euro mensili”. “Di pagare ancora senza la minima garanzia di rimborso non ci pensiamo proprio!”, dice Anna. Se tutti gli altri problemi possono essere affrontati con più calma (sfiatatoi rubati e mai sostituiti o tombini rotti), due sono quelli da affrontare subito: il garage sotto che perde acqua e i troppi banchi chiusi, soprattutto il lunedì e il giovedì. “Il parcheggio sotto – spiega Emanuele Orazi reparto vini sfusi – è inagibile. Con l’acqua si è indebolito il solaio. Inizialmente si poteva posteggiare ma dato che l’assicurazione non te la fanno per un luogo inagibile abbiamo pensato di chiuderlo. Le infiltrazioni stanno deteriorando anche il muro del mio negozio, spero intervengano presto”.
Poi sui molti box vuoti afferma: ”Quando un cliente il lunedì o il giovedì vede poco meno della metà dei banchi chiusi non è invogliato a entrare. Molti ritengono valga la pena lavorare qui solo il venerdì  o il sabato, ma indubbiamente per questo siamo penalizzati noi che ci stiamo tutti i giorni”. Su quest’ultimo problema il Dipartimento Attività Economiche e Produttive è intervenuto riaprendo un bando per assegnare i posteggi ancora vuoti, scadenza 6 luglio. È fiduciosa Fabiola Pinori – Presidente del Mercato di via Sisenna – sulle promesse fatte da Municipio e Comune. I cittadini però non sono ingenui e appare patetico il titolone apparso sul sito di Roma Capitale – “Il Mercato di via Sisenna compie 4 mesi”, per giustificare una visita istituzionale. Da quando in qua si festeggiano i 4 mesi da un’apertura? Si sa, in campagna elettorale anche un semplice mesiversario è buono per prendere voti!
Manuel Manchi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/mercato-via-sisenna-dopo-4-mesi-ancora-promesse/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.